Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone di nuovo in prima fila

Iannone di nuovo in prima fila

Qualifiche emozionanti per il pilota del Pramac Racing Team che, dopo la prima fila di Misano, si conferma anche ad Aragón, stavolta in sella alla nuova GP 14.2.

Andrea Iannone si riconferma mattatore nelle qualifiche, conquistando per la seconda volta consecutiva la prima fila, la quarta della stagione. Domani il pilota di Vasto scatterà dalla terza posizione conquistata con un fantastico crono di 1'47"685. Il risultato è esaltante perché ottenuto con una prova di autorità.
 
Ad Aragon inoltre è fondamentale partire davanti data la poca distanza tra il traguardo e la curva1. L'abruzzese è entusiasta della sua prestazione e della continuità che sta avendo in Q2. Ci sono tutti i presupposti per replicare i buoni risultati di Misano e andare oltre, se la GP 14.2 si dimostrerà competitiva anche in gara, oltre che efficace in qualifica:
 
“Che posso dire? Sono felice! È un'altra prima fila, ho fatto un ottimo tempo e questa volta da solo. Sapevamo che usando la gomma morbida avevamo il potenziale per fare una buona qualifica. Peccato per le FP4 perché all’inizio del turno abbiamo deciso di provare un setting diverso ma non mi dava lo stesso feeling di quello precedente, potevo essere un pochino più veloce. Sono contento del passo gara, credo che domani mi permetterà di fare un bel risultato anche se Marc e Dani vanno davvero forte.”
 
Qualifiche beffarde per Yonny Hernandez, che si vede soffiare l'accesso in Q2 proprio al passaggio sotto la bandiera a scacchi. Nonostante il buon tempo ottenuto (1.49.051) il colombiano partirá dalla tredicesima piazza. Il pilota oggi ha mostrato tutta la sua grinta e la sua tenacia, sfiorando la Q2 dopo essere scivolato durante la FP4. Yonny chiaramente è poco soddisfatto del suo risultato, ma è sicuro che in gara potrà lottare per posizioni migliori:
 
“Sono contento, ho lottato nuovamente per entrare in Q2 e per poco non ci sono riuscito. Mi dispiace ma comunque ho fatto il mio tempo da solo e questo è importante. Domani se faccio una bella partenza posso puntare a entrare nuovamente alla top ten. Non sarà facilissimo perché questa è una pista molto veloce e le moto ufficiali accelerano più forte sul rettilineo, guadagnando un paio di decimi rispetto a me. Mi dispiace per la caduta, ma ho un buon feeling e punto a fare bene.”

Tags:
MotoGP, 2014, GRAN PREMIO MOVISTAR DE ARAGÓN, Yonny Hernandez, Andrea Iannone, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›