Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Loris Baz strizza l'occhio alla Open del Forward Racing

Loris Baz strizza l'occhio alla Open del Forward Racing

Presente questo weekend al Motorland Aragón, Loris Baz ha fatto il punto della sua situazione con OffBikes.com : al centro dell'intervista, la rinuncia di Aspar e le trattative con il team NGM Forward Racing, squadra alla quale spera di legarsi l’anno prossimo nel suo debutto in MotoGP™.

Al centro molte voci del mercato-piloti MotoGP ™, Loris Baz ha trascorso questo fine settimana al Motorland Aragón per portare avanti le sue trattative con diverse squadre, in particolare con NGM Forward Racing, che sembra essere l'opzione piú concreta per il pilota francese. Se il suo sogno si realizzasse, Baz salirebbe sulla Open (con telaio e motore Yamaha) al fianco del tedesco Stefan Bradl.

Avevi  firmato un pre-contratto con il team Aspar, che peró ha finito col fare un passo indietro per via della tua stazza, che secondo lui non ti avrebbe favorito in MotoGP. Qual è stata la tua reazione alle sue dichiarazioni?

"E' stato incredibile: mettere nero su bianco con un contratto e poi scoprire su internet che non l’avrebbe rispettato, è difficile da credere. È stato un po' deprimente a dire il vero. Sono cose che non si fanno e che mettono in difficoltá. Ma ormai è passato e per fortuna abbiamo trovato altre soluzioni."

Nel frattempo, alcune porte si sono chiuse. Hai avuto paura di non trovare una sella per la prossima stagione?

"Sì, certo. C'è sempre un momento in cui si ha paura in questo tipo di situazione. Penso di meritare un posto: ho 21 anni e ci sono pochi piloti davvero veloci a questa età. Speravo che qualcuno si accorgesse di me e fosse disposto a darmi una possibilitá. A volte, l’ho presa sul ridere, altre mi sentivo profondamente deluso: perché questa è la mia passione e la mia lavoro, il mio sogno è quello di correre in MotoGP. Ho lasciato un posto importante, perché ho ​​pensato che fosse il momento giusto per correre il rischio."

Yamaha ha rinnovato la partnership con Forward Racing per la fornitura del motore e del telaio. Era questo il posto cui aspiravi?

"Sì, abbiamo parlato con loro fin dall'inizio. Poi i contatti con il Team Aspar sono proseguiti. Ma dopo i fatti recenti, abbiamo ripreso con Forward. Se entro inMotoGP vorrei farlo con una buona moto e cercare di stare davanti nella categoria Open."

Nel caso sfumasse l’accordo con Forward, quali sono le altre opzioni?

"Ci sono ancora molte opportunità sia in MotoGP, sia in Superbike. Non ho lasciato il team Kawasaki di andare in un'altra squadra in Superbike. Ovviamente sarebbe una grande delusione. Cerco di essere il più oculato possibile per non ripetere quel che è successo con il Team Aspar. Ancora non ho firmato nulla, ma sono sulla buona strada."

Tags:
MotoGP, 2014, GRAN PREMIO MOVISTAR DE ARAGÓN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›