Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone sesto con un buon passo gara, Hernandez sfiora le Q2

Iannone sesto con un buon passo gara, Hernandez sfiora le Q2

Altra giornata di duro lavoro per il team Pramac Racing, che vede i suoi piloti qualificarsi in posizioni che lasciano ben sperare per la gara.

Nella mattinata di oggi Andrea Iannone e i suoi tecnici hanno dovuto recuperare tutto il lavoro che non hanno potuto svolgere ieri sulla GP14.2. Nelle FP4 l’abruzzese si è concentrato principalmente sulla ricerca del passo gara, non riuscendo a trovare il feeling perfetto con le gomme morbide per non averle mai utilizzate durante le libere. Nonostante ció, il pilota di Vasto è riuscito a qualificarsi sesto in 1.44.854 e pertanto domani scatterà dalla seconda fila:

“Si poteva fare sicuramente meglio. Abbiamo fatto pochi giri con la morbida e non avevo il giusto feeling per spingere al massimo. Mi è mancata l'ultima rifinitura ma dopo i contrattempi di ieri penso che abbiamo fatto il massimo che potevamo e per questo sono comunque soddisfatto. Il passo che ho  tenuto in FP4 con la gomma da gara non è male, sono fiducioso.”

Ancora una volta Yonny Hernandez (EnergyT.I. Pramac Racing) si è visto soffiare l'accesso in Q2 all'ultimo giro. Anche qui a Motegi il colombiano ha svolto un primo turno di qualifiche eccellente, salvo poi vedersi superare in extremis da Aleix Espargaro' e Alvaro Bautista. Per la gara di domani, Yonny dovrá accontentarsi di scattare tredicesimo, ma è determinato a lottare per la top ten:

“Rimanere fuori dalla Q2 per pochi centesimi fa male ma penso comunque di avere fatto un buonissimo tempo. Con la GP13 siamo ormai al limite ma continuerò comunque a spingere finché non avrò di meglio a disposizione.”

Tags:
MotoGP, 2014, MOTUL GRAND PRIX OF JAPAN, Yonny Hernandez, Andrea Iannone, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›