Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Thomas Luthi vince al Twin Ring

Thomas Luthi vince al Twin Ring

Lo svizzero del team Interwetten Sitag torna alla vittoria dopo oltre due anni, in una gara dominata dall’inizio alla fine. Sul podio con lui, il Rookie-of-the-Year Maverick Viñales (Paginas Amarillas HP40) e il leader del mondiale Tito Rabat (Marc VDS Racing).

Thomas Luthi (Interwetten Sitag) brucia tutti allo spegnimento del semaforo, con Johann Zarco (AirAsia Caterham) che gli si mette subito negli scarichi. Molto buona la partenza di Mika Kallio (Marc VDS Racing) che si attesta in terza posizione davanti a Maverick Viñales e al compagno di squadra Tito Rabat.

Mentre Luthi tenta l’allungo, inizia la bagarre per il secondo posto tra il francese e il finlandese, nella quale si inserisce anche Maverick Viñales: in appena due giri, il vincitore di Aragón passa al terzo posto insidiando Zarco da molto vicino; contemporaneamente, il leader del mondiale Tito Rabat passa il suo team-mate.

Dopo 5 giri, il margine di vantaggio di Luthi sale a 1"5, mentre Sam Lowes (Speed Up) scivola via e saluta la compagnia; poche tornate piú avanti, lo imita anche Sandro Cortese (Dynavolt Intact): l’italo-tedesco arriva lungo finendo sulla ghiaia ma riesce a ripartire aiutato dai commissari.

La lotta tra Zarco e Viñales favorisce il riaggancio di Tito Rabat. Il Rookie-of-the-Year sente il fiato del connazionale sul collo e, al nono giro, rompe gli indugi: salta il francese, costretto a inchinarsi in pochi metri anche al leader del Campionato. Tutto questo suona come un campanello d’allarme per lo svizzero Luthi, che aumenta di colpo il suo ritmo stabilendo il nuovo record del circuito.

Ma i due spagnoli non ci stanno e, a suon di giri veloci, dimezzano il distacco dall’apripista. Nel secondo gruppo invece, Zarco apre le danze davanti a Kallio e alla coppia del team Italtrans Racing composta da Julian Simon e Franco Morbidelli. A 5 giri dalla fine, Viñales si libera di Rabat e scende sotto il secondo di distacco dal leader Luthi. Lo svizzero rimane concentrato e gestisce il margine sino alla bandiera a scacchi.

Tom Luthi torna così al successo dopo oltre due anni (l’ultima volta nel maggio 2012 a Le Mans), per quella che è l’ottava vittoria della sua carriera. Maverick Viñales, messo in cassaforte il titolo di Rookie, si avvicina a Mika Kallio al secondo posto in classifica. Tito Rabat non corre rischi e consolida la sua leadership in classifica iridata, rimandando la festa iridata alla prossima settimana in Australia.

L’ordine di arrivo della classe Moto2™ a Motegi

Le classifiche iridate Piloti & Costruttori Moto2™ dopo 15 round

Tags:
Moto2, 2014, MOTUL GRAND PRIX OF JAPAN, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›