Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo e Rossi in piena battaglia per il 2º posto

Lorenzo e Rossi in piena battaglia per il 2º posto

Dopo la vittoria del maiorchino a Motegi, la sua seconda consecutiva dopo quella Aragón, il calendario della MotoGP™ ripropone la sfida tra i due piloti della Movistar Yamaha al Tissot Australian Grand Prix.

Valentino Rossi è deciso a difendere il suo secondo posto in classifica, che condivide a pari punti con il veterano della Honda Dani Pedrosa, dal ritorno di Jorge Lorenzo: il maiorchino è il pilota piú in forma della seconda parte di stagione e si trova a sole 3 lunghezze dai due rivali.

Dal 2001 il pesarese ha vinto in cinque edizioni (la prima in 500c, la alter Quattro in MotoGP), sommando inoltre altri 2 secondi posti (2008 e 2009) e 5 terzi (2000, 2006, 2007, 2010, 2013).

Questo weekend Rossi potrebbe diventerá il primo pilota della storia a raggiungere le 250 presenze nella classe regina: il nove-volte Campione giá guida questa speciale classifica essendosi lasciato alle spalle Alex Barros (245), Loris Capirossi (217), Colin Edwards (196) e Nicky Hayden (195).

Dopo la vittoria d’autoritá a Motegi in casa della Honda, seguita al primo successo stagionale ottenuto in quel di Aragón, il sui team-mate Jorge Lorenzo è a caccia del tris: Phillip Island è infatti uno dei tracciati preferiti del maiorchino.

Che qui in Australia puó vantare due secondi posti nella classe regina (2010 e 2012) e la vittoria della scorsa edizione, ottenuta in condizioni rocambolesche con la gara ridotta a 19 giri:

“Ho ritrovato un gran feeling con Motegi. Vincere due gare di fila dopo un inizio di stagione tragico è stato incredibile, non solo per me, anche per tutti I ragazzi della Yamaha, che non si sono mai risparmiati. Non vedo l’ora adesso di correre a Phillip Island, un altra pista che mi piace. L’Australia è speciale e il tracciato è fatto apposta per divertirsi.”

Tags:
MotoGP, 2014, TISSOT AUSTRALIAN GRAND PRIX, Valentino Rossi, Movistar Yamaha MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›