Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marquez ha un conto in sospeso con Phillip Island

Marquez ha un conto in sospeso con Phillip Island

Il 21enne di Cervèra, che per il sedicesimo round del calendario partirá da neo-Campione del Mondo della classe regina MotoGP™, cerca nuove sfide e nuovi stimoli per le ultime gare della stagione.

Dopo essere diventato il più giovane pilota della storia a vincere due consecutivi nella classe regina, Marc Marquez affrontare ora con uno spirito diverso le ultime tre gare della stagione. Con il titolo in tasca, al nuovo Campione si presentano innanzi nuovi record da battere: le vittorie (12), le pole position (12) e i punti in classifica (383) in una sola stagione.

Soprattutto, con l’arrivo a Phillip Island, il pilota di Cervera ha subito trovato un’ulteriore motivazione: rimediare all’errore dell'anno scorso, quando fu squalificato per esser rientrato in ritardo ai box per il cambio degli pneumatici obbligatorio decretato dalla Direzione Gara.

"Stiamo ancora metabolizzando quel che è successo in Giappone pochi giorni fa. Vincere il campionato nei miei primi due anni è un vero sogno! Ora possiamo rilassarci un po', ma non troppo. Ho ancora voglia di vincere e finire la stagione alla grande".

"Phillip Island è stato un incubo per me l'anno scorso, quindi ho un conto in sospeso. La pista mi piace, è molto divertente; spero nel bel tempo in modo da goderci tutto il fine settimana."

Nel frattempo, Dani Pedrosa è coinvolto nella lotta serrata per il secondo posto, a pari punti con Valentino Rossi e 3 di vantaggio su Jorge Lorenzo, entrambi della Movistar Yamaha MotoGP:

"La gara in Giappone è stata un po' frustrante, non vedo l'ora di correre Phillip Island e lasciarmi il resto alle spalle. Abbiamo fatto un test all'inizio di quest'anno, ma dobbiamo vedere in quali condizioni ci troveremo adesso. L'obiettivo è, naturalmente, ottenere il secondo posto in campionato”.

Il pilota di Sabadell, che a Phillip Island, vanta una vittoria nel 2005 nella classe 250cc, ha aggiunto: “Guidare su questo tracciato è interessante e le gare sono sempre state divertenti; speriamo solo di non soffrire degli stessi problemi del 2013".

Tags:
MotoGP, 2014, TISSOT AUSTRALIAN GRAND PRIX, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›