Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il duo GO&FUN Honda Gresini chiude nella top ten

Il duo GO&FUN Honda Gresini chiude nella top ten

Bautista sesto nel suo 200º Gran Premio, con Redding che eguaglia il suo miglior risultato stagionale

Il pilota del Team GO&FUN Honda Gresini Alvaro Bautista ha ottenuto oggi a Phillip Island il sesto posto nel Gran Premio d’Australia, risultando la migliore Honda sotto la bandiera a scacchi nella gara che ha segnato la sua presenza numero 200 nel Motomondiale. Il suo compagno di squadra, Scott Redding, è giunto immediatamente alle sue spalle in settima posizione, eguagliando così il suo miglior risultato stagionale, ottenuto lo scorso marzo nel primo Gran Premio della stagione, in Qatar.
 
Scattato dalla sesta fila Bautista si è portato in dodicesima posizione alla partenza, dopodiché è riuscito a portare a termine una gara difficile senza commettere errori, nonostante anche oggi abbia sofferto gli stessi problemi di aderenza al posteriore avuti durante tutto il fine settimana. Nel finale, lo spagnolo ha ingaggiato una battaglia con Hector Barbera e col compagno di squadra, chiudendo a soli 65 millesimi dal connazionale:
 
“Oggi abbiamo ottenuto il miglior risultato possibile, il massimo che potessimo aspettarci, perché in gara ho avuto le stesse sensazioni negative di tutto il fine settimana; in più, negli ultimi giri ho avvertito un calo brusco della gomma posteriore, che ha iniziato a slittare anche in rettilineo. Per questo motivo non ho potuto spingere nel finale per provare ad allungare sui piloti con cui stavo lottando. Oggi in ogni caso ci sono state tante cadute e non era semplice portare a termine la gara: noi ci siamo riusciti, per cui dobbiamo essere soddisfatti per questo. È però evidente che non sono contento, perché continuo a non trovarmi a mio agio in sella e spero che in Malesia possa andare meglio, dato che ho un buon ricordo dei test effettuati a Sepang lo scorso febbraio. Desidero infine ringraziare la squadra, che in questi momenti difficili sta dando più del cento per cento”.
 
Grazie al settimo posto Redding è tornato a primeggiare tra le Honda RCV1000R in configurazione Open: nonostante un errore commesso nei primi giri della gara, che lo ha fatto scivolare in ventesima posizione, il rookie inglese ha rimontato mantenendo un ottimo ritmo, fino a giocarsi al fotofinish la top five con il compagno di squadra Bautista e Hector Barbera:
 
“All’ultima curva ero in quinta posizione, ma poi sia Barbera che Alvaro mi hanno superato di potenza sulla linea del traguardo: sono un po’ dispiaciuto per questo, perché oggi sarebbe stato bello entrare nella top five, pur essendo consapevole che molti piloti sono caduti. All’inizio della gara ho commesso un errore: ho quasi urtato Hernandez e sono arrivato lungo alla curva 4, perdendo 4 secondi, di conseguenza ho dovuto rimontare e andare a riprendere le altre Honda in configurazione Open davanti a me. Man mano però ho preso un buon ritmo: è stato bello lottare con Hayden e con Alvaro e sono anche riuscito ad prendere un certo vantaggio. Nel finale però le moto più potenti mi hanno ripreso e abbiamo battagliato fino al traguardo. È stata una bella gara, mi sono divertito!”.

Tags:
MotoGP, 2014, TISSOT AUSTRALIAN GRAND PRIX, Scott Redding, Alvaro Bautista, GO&FUN Honda Gresini

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›