Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone costretto a saltare il GP della Malesia

Iannone costretto a saltare il GP della Malesia

Fermato dal dolore al gomito e al braccio dopo il colpo ricevuto ieri, il pilota di punta del Pramac Racing Team rientrerá in serata in Italia non prendendo parte alla gara di domani.

Questa mattina Andrea Iannone (Pramac Racing Team) ha provato a spingersi oltre il limite del dolore, salendo in sella alla sua Desmosedici nelle FP3, nonostante la terribile botta al braccio rcevuta ieri in seguito a un contatto con Marc Marquez (Repsol Honda).

Purtroppo però il dolore era troppo forte e gli impediva di fare forza sulla moto. La direzione medica, dopo ulteriori accertamenti, ha sconsigliato al pilota abruzzese di prendere parte alle qualifiche odierne e alla gara di domani.

Iannone volerà in Italia questa sera stessa per sottoporsi a TAC e risonanza magnetica, al fine di scongiurare eventuali complicazioni, così da essere pronti tra due settimane per il prossimo appuntamento a Valencia, ultimo GP della stagione:

“Questa mattina ho provato ad entrare in pista per vedere come andava con il braccio, purtroppo mi faceva molto male così ho deciso di non rischiare in questo ultimo turno di libere. Non avevo il pieno controllo della moto: in queste condizioni, specialmente in frenata, è molto pericoloso mettersi alla guida.”

“Questa sera rientreró in Italia e lavoreró sul mio recupero. Faró degli ulteriori controlli, per avere meglio il quadro della mia condizione. Mi dispiace molto saltare questa gara perché ci tenevo a finire bene la stagione. Sono cose che capitano, avremo modo di rifarci a Valencia per l’ultima gara.”

Tags:
MotoGP, 2014, SHELL ADVANCE MALAYSIAN MOTORCYCLE GP, Andrea Iannone, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›