Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau parla del suo passato e del presente della MotoGP™

Gibernau parla del suo passato e del presente della MotoGP™

Sete Gibernau ci ha fatto visita questa settimana per una collaborazione sulle gare della sua carriera. Motogp.com ne ha approfittato per conoscere la sua opinione sul Campionato 2014 che si concluderá la prossima settimana.

Sono anni che l’ex pilota di Barcellona ha appeso il casco, tuta e guanti al chiodo. Questa settimana peró ha indossato le cuffie, ospite di Movistar Televisión, per commentare al fianco del gionalista Jordi Alberola alcune della storiche gare che in cui ha corso.

Per un’ora, Sete ha potuto rivivere le emozioni del Gran Premio di Valencia del 2001, nella quale in sella a una Suzuki colse la sua prima vittoria nella classe regina, l’unica con la 500cc. Gli chiediamo che effetto gli ha fatto essersi rivisto e lui esordisce:

“Mi sono rivisto giovane, è stato molto tempo fa! Non so se quella vittoria mi sorprese di piú allora o oggi nel rivedermi! [ride]. Sono tutti ricordi di una tappa importante della mia vita. Si è trattato di un bel periodo, mi è piaciuto rivivere quei momenti oggi e soprattutto farlo con una gara come quella di Valencia, in casa: fu davvero un sogno!”.

Risponde in tono sicuro Sete Gibernau, per il quale gli anni sembrano non passare affatto a guardar il físico asciutto e la sua abbronzatura:

“Mi sono allontanato dalla vita pubblica, ci tengo alla mia privacy, stare un po' lontano dai riflettori e dei media, è una cosa che apprezzo personalmente. La vita di prima era una conseguenza del mio lavoro e di quel che stavo vivendo, ma adesso che posso scegliere, ho scelto di tenermi ben stretto la mia vita privata. Non so cosa potrebbe accadere in futuro, ma se tornassi, sarebbe sicuramnte qualcosa di non previsto”.

Il nipote di Paco Bultó, confessa inoltre che non ha seguito da vicino il Mondiale MotoGP™ 2014, ma quel che ha visto e letto, gli ha consentito di farsi comunque un’opinione:

"Non nego che non l’ho seguito molto, dico la verità. Non posso giudicare a fondo, e conservo una buona relazione con i piloti.Ma quest’anno Marc ha fatto davvero un gran passo avanti, mentre Jorge e Dani si sono fermati. O meglio: lui li ha allontanati ulteriormente. Un altro che si è migliorato è stato Valentino, che in un certo senso si è reinventato, mentre in quest’ottica forse Jorge Dani si sono un po risparmiati".

"Penso che se Jorge e Dani torneranno nuovamente a dare il massimo, daranno del filo da torcere a Marc. Quest’anno loro non sono stati ai livelli che ci avevano abituato, ma le vere ragioni possono saperle soltanto loro. Jorge in particolare sta mostrando di tornare poco a poco competitivo. Se Marc si trova in una situazione diversa da quella che è stata finora, potrá rendere piú interessante il Campionato. Soprattutto, sarebbe bello vedere Marc in rimonta”.

Tags:
MotoGP, 2014

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›