Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lo Sky Racing VR46 prosegue nella messa a punto ottimale

Lo Sky Racing VR46 prosegue nella messa a punto ottimale

Tra bagnato e asciutto, Migno e Fenati hanno testato l’assetto migliore, con risultati interlocutori.

Continua il percorso di messa a punto per lo Sky Racing Team VR46, che chiude le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio delle Americhe con risultati emblematici della fase di test avanzati in corso in queste prime prove agonistiche stagionali, con tempi che non sono valsi ad Andrea Migno (2'33.139) e Romano Fenati (2'33.408) l’ingresso nelle prime venti posizioni.

La pioggia ha complicato la prestazione dei piloti nel corso dei due turni, con l’asfalto in continua evoluzione tra il bagnato e l’asciutto.

Romano Fenati: "Nel primo turno pioveva molto, ma alla prima uscita eravamo abbastanza a posto. Poi nella seconda uscita la pioggia è aumentata e ha compromesso gli ultimi tre giri. Durante la seconda sessione la pista si asciugava progressivamente, abbiamo fatto delle modifiche con cui non mi sono sentito a mio agio, ma abbiamo girato meglio rispetto al primo turno."

Andrea Migno: "Sono partito bene, andavo forte e poi è arrivata la caduta. Tornato in pista sono riuscito ad abbassare il tempo ma c’è ancora da migliorare. Dovremo lavorare di più per fronteggiare anche situazioni come quella di oggi, con il maltempo che ha cambiato la pista tra un turno e l’altro."

Tags:
Moto3, 2015, RED BULL GRAND PRIX OF THE AMERICAS, Romano Fenati, Andrea Migno, SKY Racing Team VR46

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›

motogp.com
Lowes si conferma nelle FP2

2 anni fa

Lowes si conferma nelle FP2