Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La KTM torna a ruggire

La KTM torna a ruggire

Grazie alla pole record di Miguel Oliveira, nella categoria cadetta la casa di Mattighofen mette le sue ruote davanti alla rivale Honda.

Dopo le prime due gare della stagione, in cui sembrava essersi persa, la KTM si riprende la leadership della categoria cadetta Moto3™ nel sabato delle qualifiche ufficiali del Gran Premio Red Bull de la Repùblica Argentina.

Sul tracciato del Termas de Rio Hondo, Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) centra la sua prima pole stagionale che potrebbe dare una svolta al suo Campionato. Il portoghese ha staccato un riferimento cronometrico impressionante, stabilendo il nuovo record e strappando letteralmente la pole position al rivale Danny Kent.

Il leader della classifica iridata è stato scavalcato per soli 50 millesimi proprio a tempo ormai scaduto e sa bene che domani sarà difficile mettere in atto la stessa tattica adottata ad Austin domenica scorsa (Allorquando salutò subito la compagnia per andare a vincere in solitaria) e soprattutto che dovrà fare i conti con il portoghese, presentatosi qui in Argentina col dente avvelenato e rimasto a digiuno di punti.

In prima fila, troviamo Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold): il 19enne di Cattolica, dopo l’exploit delle FP1, si riaffaccia ai piani alti, confermandosi come il migliore degli italiani in qualifica, avendo già concluso al terzo e quarto posto nei primi due round del 2015. Domani il pilota della Honda sarà chiamato a concretizzare in gara l’ottimo lavoro svolto dal suo team.

Se c’è una squadra che può festeggiare e dirsi soddisfatta, questa è la struttura di Stefan Kiefer: il Leopard Racing piazza infatti tutte e tre le sue moto nella Top Ten, grazie anche al quarto posto dello spagnolo Efren Vazquez e alla decima posizione del giapponese Hiroki Ono.

Isaac Viñales si aggiudica la quinta posizione assoluta sulla sua Husqvarna, precedendo Karel Hanika e il connazionale Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0). Spetta a quest’ultimo la palma de miglior rookie della giornata: qualifiche da dimenticare invece per il suo compagno di squadra Fabio Quartararo, secondo domenica scorsa in Texas, che non va oltre la 16ª posizione.

Quella del GP d’Argentina è una griglia di partenza che parla italiano, con Romano Fenati (Sky Racing VR46) bravo a conquistare una preziosa ottava posizione che gli potrà esser utile per stare col gruppo di testa sin dalle prime battute. Nella passata stagione, su questo circuito l’ascolano ottenne la prima delle sue quattro vittorie.

Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3) completa la Top Ten e affila le armi in vista della battaglia di domani, procedendo il belga Livio Loi (RW Racing GP), la prima Mahindra guidata da Juanfran Guevara e il vincitore della gara inaugurale, Alexis Masbou (SAXOPRINT RTG). Ancora a terra, per la terza volta in due giorni, l’argentino Gabriel Rodrigo (RBA Racing) che domani prenderà parte regolarmente al suo Gran Premio di casa.

La categoria cadetta tornerà in pista domani alle 09:40 locali (le 14:40 in Italia) per il Warm Up, mentre alle 13:00 argentine (le 18:00 italiane) scatterà la terza gara della stagione 2015 del Campionato del Mondo Moto3™.

La griglia di partenza della classe Moto3™ in Argentina

Tags:
Moto3, 2015, GRAN PREMIO RED BULL DE LA REPÚBLICA ARGENTINA, QP, Niccolò Antonelli, Danny Kent, Miguel Oliveira

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›