Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Zarco e la sua grande occasione

Zarco e la sua grande occasione

Dopo la straordinaria pole position di oggi, il francese ha tutte le carte in regola per centrare la sua prima vittoria in Moto2™.

È arrivata la prova del nove per Johann Zarco (Ajo Motorsport). Il francese ha conquistato la sua prima pole position della classe intermedia, la seconda in assoluto della sua carriera, e ha tutte le carte in regola per puntare deciso alla vittoria nella gara di domani al Termas de Rio Hondo, teatro del terzo round della stagione 2015.

In realtà per Zarco l’occasione che gli si presenta ha il sapore della rivincita: perché il francese ha un conto aperto con la fortuna (vedi la noia meccanica in Qatar)  e sogna il successo già dallo scorso inverno quando, passato nella nuova struttura di Aki Ajo, ha subito fatto registrare dei crono interessanti nella pre-season, comportandosi egregiamente anche nei primi due appuntamenti del Campionato.

Risorge, almeno in qualifica, Tito Rabat (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS), ma anche per il campione del mondo 2014 vale lo stesso discorso del poleman: non può permettersi di perder altro terreno e lasciar scappare gli avversari se vuole difendere la sua corona. Quando tutti si aspettavano l’ennesima prestazione super di Sam Lowes, le Kalex invece piazzano un triplete con lo svizzero Thomas Luthi (Derendinger Racing Interwetten), monopolizzando di fatto la prima fila.

Stavolta Super-Sam non ha potuto chiedere di più alla sua Speed Up, in difficoltà su questo tracciato, come evidenziato anche da Julian Simon e Anthony West, oggi relegati rispettivamente in 14ª e 19ª posizione. L’esercito delle Kalex la fa dunque da padrone tanto che, prima di Simon, la sola Tech3 di Marcel Schrotter riesce a spezzare l’evidente predominio.

Quinto posto a mezzo secondo da Zarco per Alex Rins (Paginas Amarillas HP 40). Il leader del mondiale, continua nel suo personale processo d’apprendistato nella categoria rimanendo sempre con il gruppo di testa: non c’è maniera migliore per un rookie per imparare velocemente e ritagliarsi un posto e il rispetto dei top rider.

Sul filo dei millesimi, lo seguono Jonas Folger (AGR Team) Simone Corsi (Athinà Forward Racing), Sandro Cortese (Dynavolt Intact GP), tutti molto vicini tra loro e determinati a recitare un ruolo da protagonisti in gara. Ma soprattutto l’interesse verte su Xavier Simeon (Federal Oil Gresini), chiamato a lasciarsi alle spalle lo ‘zero’ rimediato in Texas, in seguito al contatto con Zarco, quando i due erano in lizza per il podio.

La classe intermedia tornerà in pista domani alle 10:10 locali (le 15:10 in Italia) per il Warm Up, mentre alle 14:20 argentine (le 19:20 italiane) scatterà la terza gara della stagione 2015 del Campionato del Mondo Moto2™.

La griglia di partenza della classe Moto2™ in Argentina

Tags:
Moto2, 2015, GRAN PREMIO RED BULL DE LA REPÚBLICA ARGENTINA, QP, Johann Zarco, Tito Rabat, Thomas Luthi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›