Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Comanda Vazquez, ma occhio a Quartararo

Comanda Vazquez, ma occhio a Quartararo

Il pilota più anziano e quello più giovane della Moto3™ hanno guidato le classifiche nelle libere del venerdì di Jerez.

Un turno a testa, palla al centro. Efren Vazquez (Leopard Racing) e Fabio Quartararo (Estrella Galicia 0,0) hanno rubato la scena nella prima giornata di prove del Gran Premio bwin de España. Sull’affascinante tracciato di Jerez, i due piloti dal background e dallo stile così diverso, si sono piazzati in vetta alle graduatorie dei tempi dei rispettivi turni di libere di questo venerdì.

La combinata dei tempi ha premiato però il pilota basco, che nelle FP1 del mattino non ha abbattuto il muro dell’1’47” per soli 88 millesimi. Nel pomeriggio invece il rookie di Nizza, ha soffiato a tutti (ivi compreso al suo compagno di squadra Jorge Navarro, che a lungo aveva guidato la sessione) la leadership dei crono. Con il rientro in Europa e su una pista che conosce bene, il campione uscente del FIM CEV Repsol può dire la sua e puntare alla vittoria.

Mentre le Honda continuano a dominare, in terza posizione si inserisce prepotentemente Isaac Viñales (Husqvarna Factory Laglisse). Il pilota di Llançà è stato bravo a trovare sin dalla prima uscita una buona impostazione della sua moto.

Oltre la prima fila ‘virtuale’ troviamo l’inglese Danny Kent. Il leader del mondiale non ha brillato particolarmente, incappando anche in un’innocua scivolata, ma tutto sommato realizzando una buona prestazione e fermando il crono a soli 3 decimi dal leader suo compagno di squadra.

A proposito di team-mate, non dobbiamo dimenticare anche l’altro rookie Jorge Navarro che, come detto, si è ritrovato anche provvisoriamente in testa nel corso della seconda sessione, prima di venire risucchiato indietro nella girandola dei millesimi. I team Estrella Galicia 0,0 e Leopard Racing (entrambi, e non a caso su moto Honda) si confermano quali migliori strutture della categoria cadetta.

Spetta a Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) quest’oggi la palma del migliore dei piloti italiani. Il 19enne di Cattolica si è migliorato di circa mezzo secondo da una sessione all’altra, chiudendo a 4 decimi da Vazquez per una quinta piazza provvisoria che lascia ben sperare per domani.

Il team di Aki Ajo risorge nelle FP2 con tutti e tre i suoi piloti: il ceco Karel Hanika (Red Bull KTM Ajo) precede il portoghese Miguel Oliveira e il sudafricano Brad Binder, ma il distacco delle moto ‘made-in-Mattighofen’ appare già importante in questa prima giornata andalusa.

Dobbiamo invece scendere sino alla decima posizione per trovare un tridente di alfieri tricolori, tutti in sella a tre moto distinte, capitanati da Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3). Il riminese si è ritrovato in difficoltà soprattutto nel terzo e quarto settore del tracciato.

Romano Fenati (Sky Racing VR46) lo incalza a soli 31 millesimi; l’ascolano, insieme a Vazquez e Viñales, è stato il terzo dei primi 20 piloti a non riuscire a migliorare le proprio performance rispetto alla prima uscita del mattino, PERCHè impegnato nella prova di una nuova sospensione posteriore. Alle sue spalle, l’ex-compagno di squadra Pecco Bagnaia (MAPFRE Team MAHINDRA) si impone come la prima moto della Casa indiana sullo schieramento.

La categoria cadetta tornerà in pista domani alle 09:00 locali per la terza ed ultima sessione di prove libere, per poi scendere nuovamente in pista alle 12:35 per i 40 minuti decisivi delle Qualifiche Ufficiali che decideranno la griglia di partenza del Gran Premio bwin de España 2015.

La combinata delle 2 sessioni di prove libere della Moto3™ a Jerez

Tags:
Moto3, 2015, GRAN PREMIO bwin DE ESPAÑA, FP2, Efren Vazquez, Fabio Quartararo, Isaac Viñales, Estrella Galicia 0,0, Leopard Racing, Husqvarna Factory Laglisse

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›