Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dominio di Kent nel venerdì di Le Mans

Dominio di Kent nel venerdì di Le Mans

Il leader del mondiale brilla nella categoria cadetta Moto3™, dove la Honda monopolizza le prime posizioni.

…E menomale che non era il suo circuito preferito!  Alla vigilia della trasferta francese, Danny Kent (Leopard Racing) non si era lasciato andare a dichiarazioni d’amore nei confronti del circuito di Le Mans, sul quale ha ottenuto solo un mesto 13º posto nella passata stagione quale miglior risultato.

Quest’anno però le cose stanno diversamente. Rigenerato dalla struttura di Stefan Kiefer, il 21enne di Chippenham non sbaglia un colpo ed appare più forte e sicuro ad ogni sessione in cui mette le ruote in pista. Così, anche quest’oggi, chiude con i migliori crono in entrambe le sessioni di prove libere.

Complici anche le mutate condizioni climatiche e le temperature dell’asfalto, tra le FP1 del mattino e le FP2 del pomeriggio, il leader del mondiale lima ben 3”4 al proprio riferimento cronometrico, avvisando la concorrenza e mettendo a posto Livio Loi (RW Racing GP).

Proprio il giovane pilota belga rappresenta la sorpresa di questa prima giornata del Monster Energy Grand Prix de France 2015. Dopo il discreto turno mattutino nel quale ha chiuso la Top Ten, il 18enne di Hasselt veniva  fuori nel finale delle FP2 quando, a 3 minuti dalla bandiera a scacchi, osava tentare il colpaccio scavalcando temporaneamente Kent.

In prima fila virtuale, l’idolo di casa Fabio Quartararo (Estrella Galicia 0,0). Il giovane rookie, che qui a Le Mans ha vinto la tappa del FIM CEV Repsol nella passata stagione, è apparso concentrato e determinato, candidandosi a diretto rivale del leader inglese.

I distacchi crescono oltre il mezzo secondo con Efren Vazquez ed Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3). Il pilota basco conferma la competitività del team Leopard Racing quale miglior squadra in grado di piazzare ai piani alti della graduatoria; il 17enne di Rimini invece, in questa prima giornata al Bugatti si eleva a miglior rappresentante del motociclismo italiano, dopo essersi già messo in mostra nelle FP1.

Ancora una volta, almeno nelle fasi iniziali dell’intero weekend di gara, la Honda ha dato paga alla KTM, monopolizzando l’intera Top Five, senza appelli. La palma del migliore, tra le moto della casa austriaca, va a un altro italiano: Romano Fenati (Sky Racing VR46). L’ascolano, 2º assoluto nelle FP1 del mattino, rimane a sette decimi da Kent ma riesce a precedere i due compagni del team ufficiale Miguel Oliveira e Karel Hanika (Red Bull KTM Ajo).

Molto interesse verte anche su Alexis Masbou (SAXOPRINT RTG) e Jorge Navarro, protagonisti però di due scivolate proprio nei minuti conclusivi, che hanno impedito loro di migliorarsi e risalire posizioni. Fuori dalla Top Ten, la Mahindra: ma ancora una volta è un pilota italiano, nella fattispecie Pecco Bagnaia (MAPFRE Team MAHINDRA), a regalare soddisfazione alla casa indiana.

La categoria cadetta tornerà in pista domani alle 09:00 locali per la terza ed ultima sessione di prove libere, per poi scendere nuovamente in pista alle 12:35 per i 40 minuti decisivi delle Qualifiche Ufficiali che decideranno la griglia di partenza del Monster Energy Grand Prix de France 2015.

La combinata delle libere del venerdì della Moto3™ a Le Mans

Tags:
Moto3, 2015, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, FP2, Danny Kent, Livio Loi, Fabio Quartararo, RW Racing GP, Estrella Galicia 0,0, Leopard Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›