Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Quarto centro di Danny Kent

Quarto centro di Danny Kent

Il leader del mondiale torna alla vittoria al Montmelò battendo sul traguardo un fantastico Bastianini.

Dopo due gare in cui era rimasto a guardare, Danny Kent (Leopard Racing) torna sul gradino più alto del podio vincendo il Gran Premi Monster Energy de Catalunya 2015. Il 21enne di Chippenham si conferma pertanto leader della classifica iridata, allungando ulteriormente su Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3), suo diretto rivale in campionato e battuto in volata sul traguardo per soli 35 millesimi.

Il 17enne di Rimini si candida dunque come l’avversario più pericoloso dell’inglese e solo la mancata costanza restituisce quel gap di 51 punti che il pilota di Gresini è chiamato a colmare. Non a caso, classifiche alla mano Kent e Bastianini sono gli unici due piloti del lotto ad aver sempre terminato le sette gare finora disputate ed esser andati a punti.

Dalla parte dell’inglese pesano le 4 vittorie e soltanto 1 podio mancato (quarto posto in Francia); il ‘Bestia’ però nelle sue ultime uscite ha dimostrato un’eccellente crescita, migliorando anche in qualifica, tanto da conquistare qui la sua prima pole position della carriera. L’appuntamento con la vittoria è soltanto rimandato.

La struttura di Stefan Kiefer, sebbene la caduta occorsa nel corso del sesto giro al giapponese Hiroki Ono (che ieri si era qualificato per la seconda volta consecutiva in top ten) può continuare a sorridere con il terzo posto di Efren Vazquez. Dopo due ‘zeri’ di fila, il 29enne basco riabbraccia il podio e si riporta a un solo punto in classifica da Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo).

Il portoghese, vincitore del Mugello, anche sul Circuit de Barcelona-Catalunya si è confermato come il migliore interprete della moto austriaca, unico rappresentante della casa di Mattighofen in grado di tener testa all’esercito di Honda che lo circondava letteralmente ad ogni staccata.

Tra i due si è piazzato Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold). Il 19enne di Cattolica è autore di una gara bellissima, sempre combattuta con i primi della classe e per qualche giro anche in testa alla corsa. Sul tracciato del Montmelò chiude quarto assoluto: suo miglior risultato stagionale che gli consente di affacciarsi anche nella Top Ten della classifica iridata.

Alle spalle di Oliveira, la palma del miglior rookie in terra catalana se l’aggiudica Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0). Primo nelle FP1 del venerdì e nel Warm Up di questa mattina, il 19enne di Vallbona è scattato bene dalla prima fila conquistata ieri in qualifica senza mai perdere il contatto con il trenino di testa. Per l’esordiente spagnolo si tratta del miglior piazzamento nel Campionato del Mondo.

Per capire quando andavano forte i primi sei basta dare un’occhiata all’ordine di arrivo: oltre 8 secondi hanno diviso il sestetto di testa dai primi inseguitori, nella fattispecie Isaac Viñales (Husqvarna Factory Laglisse) e Romano Fenati (Sky Racing VR46). L’ascolano però è stato ostacolato in avvio da un contatto tra Pecco Bagnaia e John McPhee che gli ha fatto subito perdere terreno: un vero peccato, perché il passo evidenziato l’avrebbe messo nelle condizioni di giocarsi il podio.

Le KTM di Brad Binder e Philipp Oettl hanno chiuso la Top Ten, dalla quale è riimasta esclusa la Mahindra di Jorge Martin, unico pilota a punti per la casa indiana. Alle sue spalle l’altro alfiere del team Gresini Racing, Andrea Locatelli. Dopo le ultime due gare a bocca asciutta, Fabio Quartararo vede di nuovo il traguardo ma è soltanto 14º. Dietro di lui, arriva il primo punto iridato della stagione per Maria Herrera.

Le classifiche Piloti e Costruttori

L’ordine di arrivo della classe Moto3™ al Montmelò

Tags:
Moto3, 2015, GRAN PREMI MONSTER ENERGY DE CATALUNYA, RAC, Efren Vazquez, Enea Bastianini, Danny Kent, Gresini Racing Team Moto3, Leopard Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›