Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Vittoria di Zarco in Catalunya

Vittoria di Zarco in Catalunya

Il leader del mondiale centra il suo secondo successo stagionale sul circuito di casa del campione in carica Rabat.

Un successo che pesa, quello ottenuto oggi da Johann Zarco (Ajo Motorsport) sul Circuit de Barcelona-Catalunya. Per il francese si tratta della seconda vittoria del 2015 in sette gare e con il libro del campionato ancora tutto da scrivere.

Ma l’affermazione conquistata al Montmelò è di quelle importanti: primo, perché consente concretamente al transalpino di portare il suo vantaggio in classifica iridata a 40 punti; secondo, perché dopo il successo di Tito Rabat (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) era importante rispondere subito al campione in carica.

E Zarco lo ha fatto, in maniera impeccabile. Subito in testa nella combinata della prima giornata, il francese ha poi ribadito la sua supremazia con la pole position, senza lasciare al caso nemmeno il Warm Up di rifinitura. Intelligenza e maturità si sono poi espresse in gara. Dopo un contatto con Folger alla seconda curva, uno ad uno Zarco ha passato tutti gli avversari, mettendosi negli scarichi dei due apripista spagnoli, per sferrare cinicamente il suo attacco nell’ultimo giro.

Dopo tre gare in cui non era riuscito a capitalizzare il suo potenziale, Alex Rins (Paginas Amarillas HP 40) riabbraccia il podio grazie alla piazza d’onore conquistata sul campione in carica. Rimasto negli scarichi di Rabat sino all’ultimo, il rookie non ha gettato al vento la sua gara di casa, mostrando un crescita importante.

Sebbene abbia colto il podio quest’oggi, Tito Rabat non può dirsi soddisfatto. Davanti al suo pubblico aveva infatti dalla sua l’occasione di accorciare le distanze da Zarco in classifica, ma soprattutto di dare un segnale forte (di continuità, dopo la vittoria del Mugello) al francese. Invece lo spagnolo è andato largo proprio quando Zarco aveva ormai ricucito lo strappo, dopo aver passato Sam Lowes (Speed Up Racing).

L’inglese, ormai abbonato al 4º posto da tre gare a questa parte, circondata dalle onnipresenti Kalex lotta come un leone in sella alla sua Speed Up, la seconda delle quali si aggiudica l’ultimo punto iridato a disposizione grazie al 15º posto di Julian Simon (QMMF Racing).

Alle spalle di Luis Salom, Thomas Luthi e Jonas Folger, a impressionare è stato un altro pilota. Non tanto per l’ottava posizione in sé, quanto per il modo in cui essa è maturata: Franco Morbidelli (Italtrans Racing) si è reso infatti autore di una rimonta straordinaria dalla 23ª casella sulla griglia di partenza, frutto di una qualifica da dimenticare. Eppure il romano non si è dato per vinto, ha tirato fuori allo start tutto l’agonismo necessario, lottando col coltello fra i denti con Dominique Aegerter sino al traguardo.

Per la seconda volta consecutiva, la terza complessivamente in questo 2015, entra con merito nella Top Ten Lorenzo Baldassarri (Athinà Forward Racing). Il pilota marchigiano si tiene dietro il campione uscente Moto3™ Alex Marquez, il finlandese Mika Kallio e il compagno di squadra Simone Corsi, rallentato in gara da evidenti problemi di grip.

Le classifiche Piloti e Costruttori

L’ordine di arrivo della classe Moto2™ al Montmelò

Tags:
Moto2, 2015, GRAN PREMI MONSTER ENERGY DE CATALUNYA, RAC, Alex Rins, Tito Rabat, Johann Zarco, Paginas Amarillas HP 40, Ajo Motorsport, EG 0,0 Marc VDS

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›