Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I team dicono la loro su #RossiVsMarquez

I team dicono la loro su #RossiVsMarquez

Massimo Meregalli e Livio Suppo forniscono le loro opinioni sul contatto nell’ultima chicane finale tra Rossi e Marquez di sabato scorso.

Nel paddock non si parla d’altro della vicenda tra Marc Marquez (Repsol Honda) e Valentino Rossi (Movistar Yamaha), conclusione dell’entusiasmante battaglia andata di scena al Motul TT Assen. Arrivati appaiati sino all’ultima chicane, un contatto ha costretto Rossi ad attraversare la ghiaia. Mike Webb e la Race Direction hanno stabilito che si è trattato di un normale incidente di gara. Anche i rispettivi Team Principal hanno dato le loro opinioni.

Massimo Meregalli (Movistar Yamaha Team Director): "Ho avuto dei dubbi quando si è verificato il contatto. Ma rivedendolo l’accaduto concordo con la decisione della Race Direction. Prima di tutto Valentino era davanti e Marc non poteva passare in quel punto, poi dopo il contatto l'unica cosa che Vale poteva fare era stare in sella e proseguire dritto."

Livio Suppo (Repsol Honda Team Principal): "Rispettiamo la decisione della Race Direction e andiamo a Sachsenring con delle buone sensazioni perché Marc ha ritrovato in buon feeling con la moto e questo è molto importante. E' inutile dire “se”. Il vero errore che ha causato l'incidente è stato a un paio di giri dalla fine, quando nella chicane finale Marc uscito dalla linea ideale ed è andato un po’ fuori  sfiorando la ghiaia. In quel momento ha perso il contatto con Valentino ed era impossibile stare con lui, invece ha fatto un ultimo giro incredibile. Penso che abbia recuperato qualcosa come 4 decimi. Entrambi hanno regalato spettacolo, queste sono le corse!"

Tags:
MotoGP, 2015, MOTUL TT ASSEN, RAC, Valentino Rossi, Marc Marquez, Movistar Yamaha MotoGP, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›