Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Zarco: “Continuo a lottare per la vittoria”

Zarco: “Continuo a lottare per la vittoria”

Il pilota francese non si accontenta dei 65 punti di vantaggio nella classifica generale in Moto2™ e vuole ottenere il massimo da ogni gara.

Il pilota del team Ajo Motorsport sta disputando la sua migliore stagione in carriera: è leader del Mondiale Moto2™ con 65 punti di vantaggio dal secondo in classifica e delle nove gare disputate ha ottenuto otto podio di cui tre vittorie.

Nonostante l’importante vantaggio di punti che lo separano dai suoi rivali, il pilota di Cannes si mostra cauto e assicura che continuerà a lottare ad ogni gara per la vittoria proprio come ha fatto in questo inizio di Campionato.

Sei sorpreso della gran stagione che stai facendo?
“Non posso dire di essere sorpreso, sono contendo di quello che abbiamo ottenuto e del vantaggio di 65 punti. Inoltre durante l’ultima gara il caso ha giocato un ruolo importante perché Tito Rabat è caduto all’ultimo giro. Vivo il momento senza pensare a quello che è stato perché c’è ancora tempo e tutto può cambiare”.

Quali sono le tue sensazioni alla fine della prima metà di stagione?
"Sono molto contento della moto. Ho delle ottime sensazioni quando guido e con il team stiamo migliorando molto. Mi hanno dato una buona moto e mi aiutano a far in modo che possa combattere per la vittoria e questo è molto importante quando si corre nel mondiale. Mi piacerebbe mantenere questo livello anche nella seconda parte del Campionato. Sono pronto ad ottenere vittorie e buoni risultati”.

Qual è stata la tua migliore performance in questi primi 9 Gran Premi?
“Nella prima parte di Campionato ho ottenuto tre vittorie, ricordo in particolare la gara di Jerez perché partivo dalla nona casella e ho finito secondo, è stato un podio che per me vale come una vittoria. È stato emozionante! Poi ho vinto in Argentina, Catalunya e Assen quindi non saprei dire quale sia stata la gara migliore, nelle tre gare in cui ho vinto avuto delle buone sensazioni. La prima metà di stagione è stata spettacolare e devo lavorare per mantenere questo livello”.

Ringrazi spesso la tua squadra per averti permesso di essere competitivo in circuiti in cui in passato non lo eri. In che cosa ti hanno aiutato?
“Io metto in pratica la mia esperienza e loro mi offrono il piacere di guidare una moto con cui mi sento di poter fare il massimo. L’anno scorso ha imparato molto e quest’anno mi sto divertendo. E questo è fantastico! Il mio team manager, Aki Ajo, conosce molte cose sul Campionato ed è sempre pronto a darmi consigli. Parlo molto con lui e ascolto sempre con grande attenzione quello che mi dice. Ho un ottimo rapporto con tutta la squadra e sento che mi aiutano moltissimo. Per questa ragione insisto sempre a sottolineare l’importanza del loro lavoro”.

Otto podi in nove gare. Solo un errore tecnico ti ha fermato al primo appuntamento di stagione. Pensi di poter migliorare qualcosa in questa seconda parte?
"Cercare di essere più veloce.  Generalmente non penso a che cosa migliorare ma alla nostra situazione, l’importante è mantenere la calma. Cerco di non essere nervoso e di restare sempre tranquillo. È qualcosa su cui lavoro ogni giorno”.

Hai già finito nove gare in Campionato. Pensi che sia prematuro pensare al titolo mondiale e di sacrificare qualche vittoria se necessario?
“L’obiettivo è quello di vincere. Avere una mentalità vincente è la cosa più importante per fare un buon lavoro durante il fine settimana ed essere pronto per la gara. Quindi, devo essere intelligente durante i prossimi appuntamenti e cercare di non commettere errori e cadute. Continuerò a combattere per la vittoria, devo pensare al Campionato senza prendermi troppi rischi e mantenere il controllo della situazione. Inizierò a pensare al titolo Mondiale quando mancheranno meno gare per la fine della stagione e non all’inizio della seconda parte”.

Come ti sembrano i circuiti della seconda metà di Campionato?
“Inizieremo da Indianapolis, un circuito in cui in passato non ho ottenuto ottimi risultati, però penso che quest’anno potrò fare meglio con questa moto. Dopo andremo a Brno che è un circuito spettacolare. A seguire ci saranno Silverstone e Misano, altre due piste che mi piacciono molto. Penso che potrò essere più forte dei miei rivali durante le prossime gare”.

Come immagini la fase finale della stagione?
“Cercheremo di mantenere e magari di aumentare la differenza di punti. Devo mantenermi tranquillo e non agitarmi. Non devo pensare che sia già tutto fatto, anzi, abbiamo ancora molto lavoro da fare e gli altri piloti non mi lasceranno scappare, quindi dovrò essere cauto”.

Che programmi hai per le vacanze?
“Non avrò molto tempo per riposarmi. La prima settimana la passerò con la mia famiglia. In questi giorni accompagnerò il figlio del mio manager al Campionato di Catalunya per aiutarlo, nello stesso modo in cui suo padre aiuta me. E la settimana successiva tornerò in moto per riprendere gli allenamenti. Non ci si ferma mai!"

Tags:
Moto2, 2015, Johann Zarco, Ajo Motorsport

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›