Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rabat: “Mi sento forte, ma tutto può succedere”

Rabat: “Mi sento forte, ma tutto può succedere”

Con la pausa estiva il Campione in carica ha avuto modo di recuperare dopo l’operazione alla spalla ed è pronto a tornare a combattere.

Il GP di Germania ha avuto un finale drammatico per Tito Rabat (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) dopo un contatto con Franco Morbidelli (Italtrans Racing) che ha visto cadere entrambi i piloti all’ultima curva, mentre erano in lotta per il terzo posto. Dopo lo “zero” del Sachsenring, lo spagnolo si trova a 64 punti di distacco dal leader Johann Zarco (Ajo Motorsport).

Il Campione del Mondo in carica della Moto2™ ha vinto a Indianapolis nel 2011, anno del suo debutto nella classe intermedia, e non è più salito sul podio fino al 2013 quando tornò a vincere. Quest’anno il circuito americano darà il via alla seconda metà di stagione e il 26enne di Barcellona farà di tutto per ridurre il distacco da Zarco e per difendere il titolo:

“Torneremo in pista dopo tre settimane di vacanza e di relax e non so che ritmo riuscirò ad avere e come mi sentirò con la clavicola. Durante la pausa mi sono allenato molto e mi sento forte ma vedremo come andrà. Io sono concentrato: adesso sto pensando alla gara d’Indianapolis e lavorerò con il team per avere un pacchetto il più possibile competitivo. Farò di tutto per concludere il GP nelle prime posizioni”.

Tags:
Moto2, 2015, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, Tito Rabat, EG 0,0 Marc VDS

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›

motogp.com
La Moto2™ riparte da Indy

1 anno fa

La Moto2™ riparte da Indy

motogp.com
Il nuovo record di Rossi

1 anno fa

Il nuovo record di Rossi