Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Spies: “È uno dei weekend più importanti”

Spies: “È uno dei weekend più importanti”

L’americano, ex pilota della MotoGP™, spiega perché il Red Bull Indianapolis Grand Prix sia così sentito e da il suo pronostico per la gara.

Ben Spies ha vinto tre volte il Campionato AMA Superbike, ha poi corso nel Campionato Superbike (2009) e ha vinto una gara in MotoGP™ (Assen 2011); dal 2013 si è ritirato dall’attività agonistica. L’americano ha raccontato a motogp.com come andrà a finire il secondo appuntamento americano del Campionato:

Ben, hai dei ricordi contrastanti legati al circuito di Indy…
“Sì, due gare sono state ottime e altre due insoddisfacenti. Nel 2012 le gomme non aderivano bene sul tracciato, io, Casey e Nicky avevamo fatto delle brutte cadute. Nemmeno nel 2013 ho fatto una buona gara: quell’anno addirittura mi feci male alla spalla. Ma ho anche fatto dei buoni risultati su questa pista: un paio di podi e una pole position. Indy non è una delle mie piste preferite, il circuito è stato pensato per le NASCAR, ma hanno fatto delle ottime modifiche per far correre le moto. È una pista americana, quindi simile ai circuiti in cui sono cresciuto e anche Nicky riesce ad andare bene qui”.

Qual è l’atmosfera che si vive durante questo GP?
“È difficile fare un confronto: non ci sono tanti spettatori come in Spagna o in Italia ma la differenza principale, almeno per me, sta nel fatto che qui riesco a capire quello che mi dicono i fan tra la folla”.

Perché pensi che Indianapolis sia una gara importante?
“È una pista molto diversa da quelle europee. Qui, può essere che un pilota guadagni molti punti o ne perda tanti sorprendendo gli spettatori. Questo è uno di quei weekend in cui puoi vedere Lorenzo fare il 2° posto e Rossi il 6°, è divertente perché è imprevedibile!”

Chi pensi che vincerà la gara?
“Se Marquez sarà lo stesso di Assen e del Sachsenring, sarà lui a vincere, però non potrà permettersi errori. Anche Pedrosa può avere delle possibilità perché ci sono curve lunghe e lente, quindi potrebbe sfruttare l’accelerazione; anche se per lui non sarà facile sorpassare perché è piccolo di corporatura e qui è difficile gestire la moto. Comunque continuo a pensare che vincerà Marquez perché questo circuito non piace a Rossi, ma potrebbe essere un buon weekend anche per Lorenzo”.

Se dovessi scommettere, chi pensi che vincerà il titolo quest’anno?
“Direi Jorge. Sono due anni che non vince il Campionato: ha una buona moto, sta guidando bene ed è preparato, per questo penso che possa farcela. Marc ha faticato parecchio con il telaio ed è dovuto tornare a usare quello dell’anno scorso, sono sicuro che non vincerà quest’anno. La sfida sarà tra Lorenzo e Rossi”.

Chi è il prossimo pilota americano che parteciperà alla MotoGP™?
“Sto osservando Cameron Beaubier e penso che sarà lui. È molto veloce e ha corso la Red Bull Rookies Cup in Europa e ha partecipato al Campionato del Mondo della 125cc una stagione. Non ha avuto molta fortuna: aveva come compagno di squadra un certo Marc Marquez ed è stato vittima di un infortunio, così non è riuscito a farsi notare ma ha il talento che serve per correre nel Campionato del Mondo”.

Tags:
MotoGP, 2015, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, Ben Spies

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›