Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kent beffa gli italiani nel finale

Kent beffa gli italiani nel finale

Il leader della classifica iridata precede i ‘padroni di casa’ Enea Bastianini, Romano Fenati e Niccolò Antonelli.

Ancora lui. Mentre i piloti italiani sembravano poter dominare a mani basse la prima giornata di libere al Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini 2015, Danny Kent (Leopard Racing) rovina i piani dei beniamini locali.

Sul Misano World Circuit ‘Marco Simoncelli’, il leader della classifica iridata brucia Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) nelle FP2 proprio sotto la bandiera a scacchi, aggiudicandosi di fatto anche il miglior crono della giornata.

Il 21enne di Chippenham ha infatti limato di 36 millesimi il tempo fatto registrare da Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3) questa mattina. Il 17enne di Rimini gioca in casa, ma non sembra affatto accusare alcuna pressione, mostrandosi altresì determinato a far bene davanti al proprio pubblico, tutto rivolto all’inseguimento della sua prima vittoria in carriera. Dello stesso avviso, sempre sul filo dei millesimi, deve esser Romano Fenati (Sky Racing VR46): l’ascolano vuole infatti lasciarsi alle spalle la sfortunata parentesi di Silverstone partendo sin da queste prime battute con il piede giusto. Il passo di oggi è stato quello dei migliori.

Completa il tridente italico il già citato Antonelli, in questo momento il pilota più in forma del motociclismo tricolore. Il 18enne di Cattolica (che l’anno prossimo si ritroverà ancora al suo fianco l’attuale team-mate Jules Danilo), a lungo in testa nella graduatoria nelle FP2 del pomeriggio, prosegue nel suo straordinario momento di forma mantenendosi costantemente all’interno della Top 5.

La KTM si rifà sotto alla Honda grazie ai compagni di squadra Miguel Oliveira e Brad Binder (Red Bull KTM Ajo), divisi da appena 1 millesimi e seguiti a loro volta da un altro tandem formato dal veterano Efren Vazquez e dal rookie Hiroki Ono (Leopard Racing). I piloti della struttura di Stefan Kiefer hanno inoltre fatto registrare le velocità di punta più elevate.

Nona e undicesima posizione per altri due italiani: Andrea Migno e Pecco Bagnaia. Il primo porta un’altra KTM nella Top 10 e sale in cattedra migliorandosi di mezzo secondo nel pomeriggio; ancor meglio fa il torinese, che addirittura lima 1”2 al suo stesso riferimento della mattina e si conferma quale miglior Mahindra dello schieramento.

Tra i due, chiude in decima posizione l’esordiente Fabio Quartararo (Estrella Galicia 0,0). Purtroppo però si è trattato di un venerdì ‘nero’ per lui e per il suo compagno di squadra, Jorge Navarro, che hanno concluso le prove anzitempo.

Il 16enne di Nizza ha rimediato la frattura della caviglia destra nelle FP2, mentre lo spagnolo è caduto nelle FP1 alla curva 12 e centrato dall’incolpevole Lorenzo Dalla Porta (Husqvarna Factory Laglisse) che sopraggiungeva. Navarro è stato trasportato all’ospedale di Cesena per verificare le condizioni della spalla sinistra e del piede destro.

La categoria cadetta tornerà in pista domani alle 09:00 locali per la terza ed ultima sessione di prove libere, per poi scendere nuovamente in pista alle 12:35 per i 40 minuti decisivi delle Qualifiche Ufficiali che decideranno la griglia di partenza del Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini 2015.

La combinata delle prove libere del venerdì della Moto3™ a Misano

Tags:
Moto3, 2015, GRAN PREMIO TIM DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI, FP2, Danny Kent, Romano Fenati, Enea Bastianini, Leopard Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›