Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La MotoGP™ non tornerà a Indianapolis nel 2016

La MotoGP™ non tornerà a Indianapolis nel 2016

Dopo otto stagioni, l'Indianapolis Motor Speedway non rientrerà nel calendario 2016 della MotoGP™.

Il Gran Premo di Indianapolis, entrato nel calendario del Campionato del Mondo MotoGP™ nel 2008, non si disputerà l’anno prossimo. L'annullamento della gara è stata una decisione reciproca da entrambe le parti, in quanto presa “nell’interesse dell’Indianapolis Motor Speedway e di Dorna Sport”, ha dichiarato Douglas J. Boles, presidente dell’IMS.

“Siamo orgogliosi dei nostri sforzi compiuti negli ultimi anni volti a ospitare con successo un evento sportivo di portata internazionale. Siamo inoltre grati a Dorna Sports per il sostegno e la collaborazione dal 2008. Tuttavia, è arrivato il momento di valutare e perseguire altre opportunità.”

Indianapolis ha ottenuto il riconoscimento da parte di Dorna di "Best Grand Prix" della stagione 2014, la prima volta per una tappa del Nord America. In seguito alla cancellazione del Mazda Raceway Laguna Seca dai programmi MotoGP, il Red Bull Indianapolis Grand Prix era diventato l'unico evento estivo del continente nelle ultime due stagioni.

Ciò ha rappresentato per entrambe le parti delle sfide finanziarie e logistiche che non hanno reso praticabile l'evento per il prossimo futuro. In ultima analisi, la cancellazione della gara di Indianapolis è diventata fondamentale per Dorna per ampliare il numero di eventi e la diversità geografica del suo programma.

“Portare la MotoGP sul circuito di Indianapolis è stata un’esperienza estremamente gratificante”, ha detto il CEO di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta. “Lo storico tracciato, la professionalità del personale e l’accoglienza della comunità, n hanno fatto un evento apprezzato da tutti. Abbiamo deciso di comune accordo che è arrivato il momento giusto per mettere in pausa questo rapporto; la porta dunque non è chiusa per il futuro, nel caso in cui cambiassero le circostanze attuali”.

Tags:
MotoGP, 2015

Segui questo tema ›

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›