Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Antonelli: "Una gara combattuta fino all'ultima curva"

Antonelli: 'Una gara combattuta fino all'ultima curva'

Il 19enne del Team Ongetta-Rivacold ha chiuso il Gran Premio di Aragon in sesta posizione.

Il centauro di Cattolica che scattava proprio dalla sesta casella dello schieramento, è subito partito forte e al primo passaggio era già quarto. Al quarto giro ha preso la testa della gara, combattendo con avversari agguerritissimi e restando in lizza per la vittoria fino a pochi giri dalla fine, quando alcuni episodi gli hanno negato la gioia del podio, alla sua portata anche in questa gara.

Non è soddisfatto Nicco, che proviene da 3 podi consecutivi e oggi ci si è solo avvicinato. Una marcia non entrata, qualche sportellata di troppo con Fenati e la caduta di Kent davanti a lui, all'ultimo giro, gli hanno impedito di rivivere sensazioni alle quali ormai aveva abituato tutto il team. Ma la squadra è molto contenta, perché è stata un'altra grande gara d'attacco e il pilota ha dimostrato di non accontentarsi...mai.

Altri punti importanti per una classifica che diventa sempre più corta e la certezza di essere sempre tra i migliori (oggi è stato autore del giro veloce in gara, il quindicesimo, con il crono di 1'58.726):

"È stata una gara combattutissima fino all'ultima curva, sesto è un buon risultato ma non posso dire di essere soddisfatto perché il podio era alla mia portata. A pochi giri dal termine, in un paio di occasioni, ho avuto un problema nell'inserimento della marcia e ho perso contatto dai primi, ma sono riuscito poi a recuperare il gap velocemente. All'ultimo giro la lotta ormai era con Fenati, abbiamo battagliato per qualche curva poi quando è caduto Kent davanti a me non ho potuto fare altro che andare esterno. Peccato ma ci riproviamo in Giappone!".

Tags:
Moto3, 2015, GRAN PREMIO MOVISTAR DE ARAGÓN, RAC, Niccolò Antonelli, Ongetta-Rivacold

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›