Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Barberà: "Dopo Misano ero molto arrabbiato"

Barberà: 'Dopo Misano ero molto arrabbiato'

Lo spagnolo del team Avintia Racing chiude nono e torna in testa nella categoria Open.

Hector Barberà (Avintia Racing) era atterrato in Giappone con la precisa intenzione di recuperare punti in classifica a Loris Baz (Forward Racing) e fin dalla prima giornata è stato il pilota più forte nella categoria Open con asfalto asciutto. Ma la pioggia di domenica ha rimescolato le carte. Ciò nonostante il valenziano in  gara ha fatto una buona partenza guadagnando subito diverse posizioni. Entrato nella Top 10 ha poi tagliato il traguardo al nono posto assoluto, aggiudicandosi sette punti preziosi a tre Gran Premi dalla fine:

"Questa era la mia 100ª gara in MotoGP™ su un circuito dove avevo dei ricordi agrodolci: ho vinto delle gare qui, ma ho anche dovuto lasciare il tracciato in elicottero. Motegi mi ha sempre creato incertezza, ma questo risultato cambia tutto. Durante tutto il fine settimana avevamo girato forte sull’asciutto, ma domenica è stato come tornare al punto di partenza."

"Nel warm-up ho avuto subito delle buone sensazioni. Voglio ringraziare Jarno, il mio capo meccanico, perché abbiamo trovato un buon set-point; e Penny, il nostro ingegnere elettronico Ducati, perché ho potuto gestire al meglio la gara. In quelle condizioni era molto facile commettere un errore. Questa nona posizione ci riporta in testa alla classifica Open e mi lascia più tranquillo, perché a dire il vero dopo Misano ero molto arrabbiato. Ora andiamo a Phillip Island, un circuito che amo e dove spero di aumentare il vantaggio."

Tags:
MotoGP, 2015, MOTUL GRAND PRIX OF JAPAN, RAC, Hector Barbera, Avintia Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›