Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi ritira il suo appello

Rossi ritira il suo appello

La CAS non si pronuncerà sulla penalizzazione inferta al pesarese.

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) ha ritirato l’appello presentato alla Corte Arbitrale dello Sport (CAS) contro la decisione dei Commissari Sportivi FIM che gli avevano inflitto 3 punti di penalità in seguito al contatto con Marc Marquez (Repsol Honda) durante il Gran Premio Shell Malesia dello scorso 25 ottobre 2015.

Nel suo ricorso il pesarese aveva chiesto l'annullamento della pena (o una riduzione almeno da 3 punti a 1) per evitare, sulla base dei regolamenti FIM, di partire nella gara successiva dall’ultima posizione in griglia.

Il nove-volte iridato infatti aveva appositamente richiesto una procedura d’urgenza proprio per poter conservare il crono delle qualifiche ufficiali senza esser costretto a scattare dal fondo dello schieramento nella gara conclusiva della stagione a Valencia, svoltasi nel weekend 6-8 novembre 2015.

Il 5 novembre 2015, l'arbitro unico nominato di comune accordo tra le parti, il Prof. Ulrich Haas (Germania), aveva respinto la richiesta di Valentino Rossi che, pertanto, ha iniziato la corsa sul Ricardo Tormo dall'ultima posizione in griglia.

Rossi ha ora informato la CAS di voler ritirare il suo appello. Di conseguenza, la procedura è chiusa e la decisione della FIM continuerà a rimanere in vigore.

Tags:
MotoGP, 2016, Valentino Rossi, Movistar Yamaha MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›