Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Cinque ragioni per non perdere il GP di Gran Bretagna 2016

Cinque ragioni per non perdere il GP di Gran Bretagna 2016

Non c’è mai stato momento migliore per diventare un appassionato di motociclismo e andare a Silverstone. Ecco cinque motivi.

Il GP di Gran Bretagna ha ospitato alcune tra le sfide più combattute nella storia del motociclismo. Nel 1979 Barry Sheene e Kenny Roberts hanno dato vita ad un duello mozzafiato proprio su questo circuito; nel 2013 Scott Redding ha ottenuto una sensazionale vittoria nella gara di casa in Moto2™ e, nel 2015, Danny Kent ha battuto anche Madre Natura vincendo in classe Moto3™ con condizioni climatiche proibitive; un successo fondamentale per il titolo iridato vinto a fine stagione.

Prenota il tuo biglietto qui.

Non c'è mai stato momento migliore per diventare un appassionato di motociclismo; Danny Kent è campione del mondo e torna in Moto2™, Sam Lowes passa in Kalex e si dimostrerà competitivo, Cal Crutchlow, Bradley Smith, Scott Redding e Eugene Laverty battaglieranno fino all’ ultima curva nella classe regina.

Motivo # 1: Da sempre gli inglesi sono protagonisti a Silverstone
Cal Crutchlow e Scott Redding hanno fatto le loro migliori gare a Silverstone. Nel 2012 Crutchlow ha combattuto contro il dolore a causa di una caduta alla curva Chapel arrivando sesto dopo essere scattato dal fondo della griglia di partenza. Scott Redding è salito due volte sul podio a Silverstone nella classe Moto2™ e nel 2015 ha ottenuto il suo secondo miglior risultato in MotoGP™, il sesto posto.

Motivo # 2: La corsa sarà più combattuta che mai
Il Campionato del Mondo MotoGP™ ha subito il più grande cambiamento tecnico dal 2002, la sfida adesso sarà più incerta e combattuta che mai. Dopo un incredibile 2015 e un maggiore sostegno da parte di Yamaha, Bradley Smith ha fame di podi nella classe regina. Nel frattempo Scott Redding è passato in sella alla Ducati GP16 e un intenso programma di test ha rinnovato le sue motivazioni. Infine, per la prima volta in tre anni, Cal Crutchlow è rimasto sulla stessa moto e con la stessa scuderia, il 2016 potrebbe essere un anno positivo per lui.

Motivo # 3: Tifare un campione del mondo britannico
La Gran Bretagna ha un campione del mondo, non accadeva dal titolo di Barry Sheene. Danny Kent ha conquistato il Campionato del Mondo Moto3™ nella gara finale del 2015 e subito dopo si è lanciato in una nuova sfida in Moto2™. Con la sua scuderia, il team Leopard, corre su una moto Kalex; nel 2010 quella stessa squadra e Kalex hanno vinto nella classe intermedia con Stefan Bradl. È difficile trovare un binomio migliore.

Motivo # 4: Tutti per lo spettacolare Lowes style
Sam Lowes ha entusiasmato le folle di tutto il mondo durante la scorsa stagione con il suo stile di guida lineare ma allo stesso tempo aggressivo. Ora, con il team Gresini e in sella ad una Kalex, Lowes sembra destinato non solo ad essere spettacolare ma anche protagonista nella sfida per il titolo. La Gran Bretagna potrà avere due campioni del mondo in due anni dopo un’astinenza trentennale?

Motivo # 5: Le curve finali rendono l’ultimo giro epico
Dopo la velocità sul rettilineo Wellington si stacca e ci si butta nelle curve Brooklands, Luffield e Woodcote; una dietro l’altra a lanciare la carica dei piloti verso il traguardo. Che si tratti di Marquez e Lorenzo nel 2013, di Rossi e Pedrosa nel 2014 oppure di Kallio, Viñales e Rabat nell'incredibile gara in Moto3™ lo stesso anno, Silverstone offre sempre un emozionante e indimenticabile finale.

Con Assen, Silverstone è un circuito che racchiude la storia del motociclismo. Ogni sua curva racconta duelli, sfide accese ed emozioni che negli anni hanno esaltato il pubblico. Dopo un indimenticabile stagione 2015 non c’è dubbio che quest’anno il GP di Gran Bretagna offrirà ancora uno spettacolo da non perdere.

Prenota il tuo biglietto qui.

Tags:
MotoGP, 2016, OCTO BRITISH GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›

motogp.com
Il suono di Sakura

11 mesi fa

Il suono di Sakura