Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Pedrosa: "C’è ancora da migliorare"

Pedrosa: 'C’è ancora da migliorare'

Un ultimo giorno australiano positivo per Dani Pedrosa, tra le sue priorità il miglioramento dell’elettronica.

Dani Pedrosa ha concluso la tre giorni di test a Phillip Island lavorando assiduamente sull’elettronica con il suo team, la scuderia Repsol Honda. Il pilota di Sabadell è stato in grado di completare importanti giri di pista soprattutto il venerdì e nella seconda parte dalla giornata su gomme usate. La percorrenza con pneumatico usurato è servita per dare indicazioni ai tecnici HRC di come la moto può comportarsi sul finire della gara; i dati raccolti ora saranno analizzati in Giappone continuando il lavoro sulla RC213V del 2016. Pedrosa è stato in grado di fare un significativo passo in avanti con la nuova elettronica Magneti Marelli, particolare che ha impegnato lo spagnolo nei passati test di Sepang.

Il miglior tempo di Pedrosa, 1:29.606s è arrivato l'ultimo giorno conquistando l’ottavo posto assoluto in classifica combinata e il settimo nel day 3. Tra meno di un mese il circuito di Losail ospiterà il primo GP della stagione e prima, sempre su quella pista, ci saranno i terzi test ufficiali; Pedrosa e Honda dovranno lavorare ancora tanto come detto dallo stesso pilota.  

Pedrosa: "Oggi è stata dura. La mattina non siamo riusciti a migliorare la messa a punto trovata ieri. Abbiamo girato con gomme usate tutto il giorno per capire come si comportava la moto dopo molti giri. Nel pomeriggio, dopo la pioggia, abbiamo migliorato in alcuni punti ma credo che ci sia ancora molto da fare. In Malesia abbiamo fatto progressi con la nuova centralina e anche qui ci siamo concentrati molto su questa parte della moto, in Qatar dovremo fare un importante passo avanti nella messa a punto con la nuova mescola anteriore che sarà portata là per noi".

Tags:
MotoGP, 2016, PHILLIP ISLAND MOTOGP™ OFFICIAL TEST, T3, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›