Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Laverty: “Dobbiamo essere più competitivi”

Laverty: “Dobbiamo essere più competitivi”

Eugene Laverty termina i test australiani diciannovesimo con la speranza di far meglio in Qatar.

Le avverse condizioni meteorologiche erano l'ultima cosa che il team Aspar sperava di trovare a Phillip Island, un fattore che avrebbe potuto frenare il lungo programma di lavoro che la scuderia aveva pianificato. Così è stato, ma il portacolori Eugene Laverty ha comunque raccolto dati importanti che serviranno per proseguire nella preparazione della Ducati in Qatar. Inoltre, dopo l’infortunio in Malesia il nordirlandese spera di essere al 100% della forma fisica per l’ultimo test prima dell’inizio del Campionato del Mondo MotoGP™ 2016. Il suo miglior tempo della giornata finale è stato 1:31.055s mentre il giro più veloce della tre giorni è arrivato al day 2, 1:30.617s e diciannovesimo posto in classifica combinata.

Laverty: "Come nel secondo giorno anche nel terzo ho proseguito con il miglioramento del feeling con la moto lavorando su alcune impostazioni del telaio per renderlo più adatto al mio stile di guida. Sento che abbiamo trovato la strada giusta ma in questo momento dobbiamo essere più competitivi, non mi piace essere nella bassa classifica ma almeno sento che le mie condizioni fisiche sono migliorate; spero di recuperare il pieno della forma per il test in Qatar”.

Tags:
MotoGP, 2016, PHILLIP ISLAND MOTOGP™ OFFICIAL TEST, T3, Eugene Laverty, Pull & Bear Aspar Team, #AusTest

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›