Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Viñales: “L'obiettivo, costantemente tra i migliori sei”

Viñales: “L'obiettivo, costantemente tra i migliori sei”

La rivelazione dei test IRTA promette grande impegno per continuare l'ottimo lavoro in sella alla sua GSX-RR.

Vedere Maverick Viñales, team Suzuki Ecstar, vicino ai migliori del MotoGP™ è quello che in molti prevedevano in questo inizio anno, speravano alla fine di quello scorso ma non potevano certo immaginare al termine del primo appuntamento stagionale a Losail nel 2015. Il giovane di Figueres durante la prima conferenza stampa del 2016 e antecedente al GP del Qatar era sul palco con i cinque migliori piloti dello scorso campionato. Alla luce dei risultati ottenuti durante i primi test IRTA il portacolori Suzuki potrà benissimo stare con loro nella sfida in pista durante il 2016. Viñales in questi mesi è stato infatti il corridore più veloce dietro a Jorge Lorenzo, l'iridato in carica, lavorando per gradi e in ottima sinergia con il suo box; inoltre, la moto sembra pronta per inserirsi tra le Yamaha, le Honda e le Ducati ufficiali anche alla luce dei notevoli passi in avanti fatti con le novità del 2016, elettronica e gomme, e con la novità della casa, il nuovo cambio interamente seamless. Una scalata a piccoli passi verso la vetta, in stile Ecstar, ma agganciati ad una buona dose di realismo come detto più volte dal numero 25. L’anno scorso il portacolori Suzuki si posizionò quindicesimo in griglia di partenza in Qatar, in gara arrivò quattordicesimo e chiuse la stagione al dodicesimo posto; oggi condivide l'inizio del 2016 con i nomi di peso del campionato: una cammino lunghissimo in una sola stagione, forse addirittura solo durante la pausa invernale. Stupefacente.

Maverick Viñales: “Abbiamo finito il test in modo molto positivo e questo mi fa pensare che nella prima gara dell’anno faremo una bella prova. Sarà la prima volta che saremo in grado di testare i miglioramenti raggiunti nella competizione vera e propria, questo mi incuriosisce molto. L’espressione giusta per definire questa prima gara sarà ‘essere soddisfatti’. Possiamo essere soddisfatti per questi test molto buoni appena conclusi e possiamo essere soddisfatti anche perchè la gara probabilmente andrà bene, a livello torico. Il mio obiettivo quest’anno sarà cercare di essere costantemente tra i migliori sei, ma se lavoriamo bene come fatto nei test è possibile arrivare più in alto. Non è facile definire le prospettive o fare previsioni, so solo che ci siamo impegnati molto durante l’inverno per arrivare pronti a questo GP e voglio portare la mia moto tra le migliori”.

Tags:
MotoGP, 2016, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, Maverick Viñales, Team SUZUKI ECSTAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›