Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Seconde libere per la MotoGP™, Iannone è primo

Seconde libere per la MotoGP™, Iannone è primo

La seconda giornata di libere per la MotoGP™ a Losail si apre nel segno di Andrea Iannone; dietro di lui è battaglia.

Il Losail International Circuit emette il suo secondo verdetto per la classe regina, il migliore della FP2 è Andrea Iannone, Ducati Team. Il Campionato del Mondo MotoGP™ si è aperto già da 24 ore in Qatar e al vertice del secondo giorno di libere è battaglia vera soprattutto alla fine dei 45 minuti di crono.

Fasi iniziali caratterizzate già da tutti i protagonisti di ieri che dai box prendono la via della pista, molto più gommata rispetto a ieri. Anche Petrucci è tra di loro, convalescente dall’infortunio nei test in Australia stringe i denti e gira, alla fine sarà decimo con una bella prova.

La scelta delle gomme a disposizioni si estende tra le mescole dure e soft sul posteriore con medie e morbide sull'anteriore. 

Marq Marquez, Repsol Honda, inizia ad affacciarsi in vetta alle seconde libere con alcuni passaggi tirati seguito dai ducatisti ufficiali, Andrea Iannone è il pilota a scendere per primo su tempi forti: 1.55.388s che gli vale la prima posizione in classifica abbattendo il miglior tempo di Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha, nella FP1 di giovedì. Marquez tallona il pilota di Vasto con una Honda che dimostra di essersi lasciata alle spalle le nubi del precampionato con un Dani Pedrosa quarto che precede Andrea Dovizioso, Ducati Team. Sale anche Lorenzo, terzo con 1:55.936s e il suo compagno di box Valentino Rossi per ora è settimo.

Dopo 15 minuti alcuni piloti ufficiali rientrano per varie modifiche tecniche e le acque si calmano.

Il tempo della pausa finisce subito, a 20 minuti dalla fine della FP2 i portacolori Repsol Honda escono insieme a Iannone e Dovizioso tentando di abbassare i rispettivi crono ma senza riuscirci. Risultato che arriva da Scott Redding e dalla sua GP15 marchiata Octo Pramac, il compagno di box di Petrucci sale in quarta posizione mettendo a referto un 1:56.048s vicinissimo ai più veloci. In alto alla tabella tempi compare il nome di Marerick Viñales, Suzuki Ecstar, il pilota di Figueres imposta un giro tiratissimo, esce dall’ultima curva con grandissima spinta, percorre il rettilineo con la ruota davanti sollevata da terra e segna il terzo tempo: 1.55.746s alle spalle di Marquez e Iannone che rimane saldo in vetta con il passaggio delle fasi iniziali a una velocità massima di 344 km/h.

Pedrosa resta tra i primi, è quarto e sotto di lui le posizioni continuano a cambiare. Cal Crutchlow, LCR Honda, cade alla curva 15 ma ritorna ai box sulla sua moto.

Fase di studio per Lorenzo e Rossi che nei box preparano i giri finali. A meno di dieci minuti dalla fine il campione del mondo in carica esce in pista, sulla sua M1 sono montati i vistosi alettoni neri ma sembra non spingere ancora e il suo primo giro è di un secondo più alto da quello del ducatista numero 29. Alla fine sarà nono e Rossi settimo a 0.495s dalla vetta.

Loris Baz, Ducati Avintia, cade alla curva 14; picchia la caviglie ed esce zoppicando ma nulla di più serio.

Viñales riprova ad insidiare il primato di Iannone ma nulla da fare così come Marquez che spinge in un paio di passaggi ma resta a mezzo secondo dal portacolori Ducati. Il pilota Suzuki a questo punto inizia a inanellare dei passaggi molto forti e conquista la seconda posizione con il tempo di 1:55.664s prima di essere spodestato a sua volta da un indiavolato Marquez, secondo definitivo delle FP2 con il tempo di 1:55.401s e dall’ottimo Redding che è terzo con 1.55.511s. Seguono diversi passaggi infuocati con i tre che battagliano a suon di crono ma le posizioni saranno queste fino alla fine con il primato Ducati ben saldo in vetta delle seconde libere.

Clicca qui per i risultati delle FP2.

Tags:
MotoGP, 2016, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, FP2, Andrea Iannone, Marc Marquez, Scott Redding, Ducati Team, Repsol Honda Team, OCTO Pramac Yakhnich

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›