Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

GP del Qatar, Antonelli vince in Moto3™

GP del Qatar, Antonelli vince in Moto3™

Niccolò Antonelli si impone nella gara d’esordio della cilindrata più bassa, secondo Binder e terzo Bagnaia. Cinque italiani nei primi otto.

Il Campionato del Mondo Moto3™ 2016 si apre con la vittoria di Niccolò Antonelli della scuderia Ongetta Rivacold su Honda. L’italiano è primo dopo una volata a otto sul rettilineo di Losail.

Prima fila al via composta da Romano Fenati, SKY Racing Team, Livio Loi pilota RW Racing e Brad Binder, scuderia Red Bull KTM. Semaforo spento e si parte. Subito bagarre alla curva 1 ma senza cadute; il gruppo si allunga e Fenati scatta in testa con dietro Loi. Il belga attacca e passa il numero 5, così Binder. Lo supera anche Enea Bastianini, Gresini Racing Moto3, e dietro è lotta tra i piloti Leopard che però perdono posizioni e si staccheranno dalla vetta nel corso della gara. Il sudafricano ora guida il gruppo di testa ma è passato da Loi sul rettilineo del traguardo.

Nicolò Antonelli, pilota più veloce del warm up, conquista la terza posizione provvisoria ma sbaglia, va largo e viene passato. Fenati torna primo e Francesco Bagnaia, ASPAR Team, sale fino alla quarta posizione. La sfida al vertice tra il sudafricano e l’ascolano VR46 caratterizza i giri a meno 14 dalla fine. Jorge Navarro di Estrella Galicia 0.0 e partito in seconda fila, mette il suo numero davanti a tutti ed entra nella lotta per la prima piazza.

La gara nelle prime cinque posizioni è combattutissima, si susseguono sorpassi e i cambi di posizione. Il gruppo dei primo cinque, composto da Binder, Navarro Antonelli, Fenati e chiuso da Bagnaia, allunga sul resto dei piloti preannunciando le scintille finali. Dietro è però Nicolò Bulega, team SKY Racing VR46, che prova a spingere salendo in sesta posizione davanti a Loi. Il numero 8 si unisce al quintetto e mette a referto giri veloci ai quali ribatte ogni volta il belga protagonista delle libere.

Sul lungo rettilineo del circuito di Losail ad ogni passaggio cambiano le posizioni, ogni pilota di testa arriva in staccata tentando di metter il proprio anteriore davanti a tutti. Un’ apertura di stagione di fuoco per la classe leggera. Nel gruppone di testa entra anche Bastianini avvantaggiato dalla bagarre per la prima piazza, ora sono in otto a lottare davanti a tutti e divisi da resto dei corridori da due secondi.

Mancano sei giri alla fine e l’ordine vede al primo posto Binder seguito da Fenati, terzo Navarro e quarto Bulega; poi Antonelli, Bagnaia, Loi e Bastianini tutti in due secondi. Bulega attacca a 4 giri dalla fine alla curva 1 ed è primo, risponde Binder che lo ripassa. L’esordiente campione del mondo junior è tallonato dal compagno di box Fenati. Cinque italiani nelle prime otto piazze provvisorie.

Tre giri dalla fine e la lotta aumenta ancora di intensità, il sudafricano è terzo e le scintille ora sono tra i due piloti VR46 ma sempre otto piloti si giocano la vittoria del primo GP della stagione per la quarto di litro. Il gruppo dietro è lontano.

Ultimo giro, Binder guizza ed è davanti ad Antonelli, i due portacolori VR46 perdono posizioni e Bagnaia è terzo. All’ultima curva si presentano tutti insieme e il finale sul rettilineo è da volta: la spunta il motore Honda di Antonelli davanti alla KTM di Binder, terzo è Bagnaia. Seguono Fenati, Bastianini, Bulega, Navarro e Loi.

L’unico a cadere alla fine sarà Juanfran Guevara, RBA Racing, mentre Loi mette a referto il giro più veloce con il tempo di 2:06.171s all’ottavo passaggio.

Due italiani sul podio con altri tre appena dietro. La Moto3™ si apre con l’inno di Mameli che suona per primo nella stagione 2016.

I tempi e l'arrivo completo della gara a Losail sono consultabili qui.

La classe leggera sarà impegnata da venerdì primo aprile nelle prove libere del secondo GP del 2016 sul tracciato di Rio Hondo, in Argentina.

Tags:
Moto3, 2016, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, RAC, Niccolò Antonelli, Francesco Bagnaia, Brad Binder, Ongetta-Rivacold, Pull & Bear Aspar Mahindra Team, Red Bull KTM Ajo

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›