Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone: “In Argentina dimostreremo ancora il nostro valore"

Iannone: “In Argentina dimostreremo ancora il nostro valore'

Finale amaro per Andrea Iannone in Qatar: domina le libere, parte bene ma cade alla curva tredici nelle battute iniziali della corsa.

Sfortunata la gara di Andrea Iannone del team Ducati in Qatar, il numero 29 della scuderia di Borgo Panigale cade nell’inizio gara dopo essere stato il dominatore delle libere e autore di una splendida partenza. Passato al comando al termine del primo giro, il pilota di Vasto ha condotto la gara fino al quinto passaggio ma nel corso del sesto giro, mentre stava lottando con il compagno di squadra, Iannone ha perso l'anteriore alla curva 13 dopo aver toccato il cordolo interno. Una caduta senza conseguenze per il pilota ma che gli è costata l’abbandono anzitempo del primo GP dell'anno. Peccato per lui e per il team Ducati che, con un attacco a due punte, avrebbe sicuramente raggiunto un risultato più pesante in termini di punti in classifica visto il bel secondo posto di Andrea Dovizioso.

Andrea Iannone: “Oggi avevo un buon feeling e sono riuscito ad essere veloce fin da subito. Nei primi giri non stavo neanche spingendo al massimo quando nel curvone ho toccato la linea bianca: la moto mi è partita improvvisamente e purtroppo non ho potuto fare assolutamente nulla per evitare la caduta. Peccato perché credo che in questa gara avremmo potuto lottare per conquistare un risultato veramente importante. Durante il weekend siamo stati sempre veloci e nelle posizioni di testa ma sfortunatamente questo errore ci ha tolto di gara. Sono però contento del potenziale della mia Desmosedici GP e sono convinto che in Argentina potremo dimostrare nuovamente il nostro valore”.

Tags:
MotoGP, 2016, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, RAC, Andrea Iannone, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›