Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il Team LCR compie 20 anni

Il Team LCR compie 20 anni

Il 29 marzo è un giorno storico per la scuderia di Lucio Cecchinello, il team LCR compie 20 anni.

Il 2016 rappresenta una data importante per il team LCR Honda con tre importanti anniversari da festeggiare nel solo mese di marzo: 30 anni di corse per Lucio Cecchinello, oggi team manager della scuderia ed ex pilota, 20 anni di presenza nel Campionato del Mondo MotoGP™ per la sua scuderia e 10 della squadra nella massima cilindrata con Honda.

Era il marzo 1986 e un diciassettenne Lucio Cecchinello entra per la prima volta nel motociclismo internazionale come meccanico nel trofeo Honda NS 125 italiano.10 anni dopo nascerà il Team LCR (Lucio Cecchinello Racing) prendendo parte al primo GP ufficiale sul circuito malese di Shah Alam, classe 125cc e, da allora, la scuderia ha fatto crescere molti talenti come Nobby Ueda, Roberto Locatelli, Alex De Angelis, Mattia Pasini, Casey Stoner, Randy De Puniet e David Checa.

Dopo aver lasciato la carriera di pilota professionista, nel 2003 Lucio ha deciso di concentrarsi interamente sul suo ruolo di team manager. Il duro lavoro e la determinazione hanno dato i loro frutti e nel 2006 ecco il debutto nella classe regina con Casey Stoner nel GP di Jerez de la Frontera.

Nelle stagioni successive altri grandi campioni come Randy De Puniet, Carlos Checa, Toni Elias, Stefan Bradl, Jack Miller e Cal Crutchlow hanno vestito i colori LCR che ad oggi vanta la partecipazione a più di 550 Gran Premi con 74 podi nelle tre classi.

Lucio Cecchinello: “Dal 1986 io e il Team LCR abbiamo percorso una lunga strada e questo anniversario mi riempie di orgoglio. Il mondo delle corse motociclistiche è parte integrante della mia vita ed è la mia più grande passione. Tutti nella scuderia danno il massimo ogni giorno per far crescere la squadra e ho avuto la fortuna di essere tra i protagonisti di uno sport straordinario con collaboratori validi e veri talenti. Ci sono stati momenti belli e altri meno felici ma non ho mai pensato di smettere. Questo anche grazie al sostegno della mia famiglia e dei mie colleghi ma anche di nostri partner che mi hanno sempre dato la forza di andare avanti e cercare di migliorare; non posso immaginare una vita senza moto”.   

Tags:
MotoGP, 2016, GRAN PREMIO MOTUL DE LA REPÚBLICA ARGENTINA, LCR Honda

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›