Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Espargaro: “Era l’inizio che mi serviva”

Espargaro: “Era l’inizio che mi serviva”

Pol Espargaro, dopo il buon esordio stagionale in Qatar, è pronto per il secondo GP in Sud America.

Dopo un inizio difficile di 2015 per Pol Espargaro il settimo posto in Qatar è stata una iniezione di fiducia. Il portacolori Monster Yamaha non solo ha concluso la gara vicino alle posizioni di vertice anche se distaccato, ma è risultato essere il miglior pilota satellite dopo un intenso duello con il compagno di box Bradley Smith. Uno slancio favorevole che deve essere mantenuto al GP di Argentina, seconda corsa dell’anno. Sulla pista sud americana Espargaro è sempre stato costante arrivando ottavo in entrambe le edizioni passate. L’obiettivo adesso è lottare per essere il migliore dei piloti non ufficiali.

Pol Espargaro: “Non vedo l’ora di tornare in sella in Argentina forte del buon risultato in Qatar. Era l’inizio che mi serviva dopo la stagione passata fatta di alti e bassi, abbiamo mantenuto lo slancio aggiudicandoci un buon piazzamento a Losail. L’ultima edizione del GP di Argentina è andata bene e anche quest’anno grazie magari alle nuove gomme potrà rappresentare un buon risultato. Mi trovo bene con le Michelin e quindi, con l’assetto ottimale, possiamo interpretare un GP migliore di quello a Losail e sono sicuro di fare un passo avanti rispetto all'ultima volta; punto a lottare per essere il primo di piloti indipendenti”. 

Tags:
MotoGP, 2016, GRAN PREMIO MOTUL DE LA REPÚBLICA ARGENTINA, Pol Espargaro, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›

motogp.com
Nasce la Dani Rivas Cup

9 mesi fa

Nasce la Dani Rivas Cup