Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hernandez: “Devo ristare con i primi dodici”

Hernandez: “Devo ristare con i primi dodici”

In vista del GP in Sud America Yonny Hernadez parla del suo inizio di stagione e del secondo appuntamento del 2016 a Termas de Rio Hondo.

Yonny Hernandez, pilota del team Aspar MotoGP, parla del prossimo Grand Prix in Sud America e commenta il suo inizio di stagione. Il ducatista numero 68 è stato intervistato da motogp.com

Come ti trovi con la tua nuova scuderia?

“Il mio nuove team mi supporta molto, la moto è la stessa che guidavo in passato quindi non c’è stato un grande cambiamento di prototipo. La squadra è spagnola e conoscevo già alcuni componenti. Sono felice di essere nel team Aspar e spero di fare una buona stagione quest’anno”.

Quali sono i punti di forza della tua Ducati?

“È una moto che conosco molto bene e il motore è potente, ho già fatto esperienza con la messa a punto negli anni passati e questo credo sia un punto a mio vantaggio”.

Come ti trovi con le nuove Michelin?

“Difficile dare un giudizio, lo pneumatico anteriore è il più complicato sul quale lavorare. Le sensazioni cambiano molto spesso anche con gli stessi settaggi e credo sia necessario altro tempo per capire. È certo però che dai test a Sepang la nostra crescita con le nuove gomme è stata alta e spero che durante la stagione il fornitore faccia un buon lavoro per migliorare le sensazioni e diminuire le cadute”.  

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2016?

“Il mio obiettivo è rimanere tra i migliori dieci o dodici. Per questo abbiamo bisogno di essere competitivi e restare dentro la top ten, sarebbe un grande risultato. Per ora va bene restare nei primi dodici.

Si ricorderanno a lungo gli attimi del GP di Argentina nel 2015, quando la tua moto stava prendendo fuoco; si può sorridere adesso ripensando a quei momenti?

“Adesso posso dire che è stato divertente ma al momento mi sono spaventato soprattutto quando ho visto le fiamme levarsi dal telaio e dalla parte bassa della moto. Una situazione incredibile”.

Infine, come sarà correre davanti al pubblico di 'casa'?

“Sarà un bel fine settimana. È una pista speciale perché ho molti fan che mi sostengono in tutto il Sud America. Sarà molto emozionate e spero che un giorno potremmo correre nel mio paese, in Colombia. L’Argentina è comunque vicina e sono contento di gareggiare su quella pista”. 

Tags:
MotoGP, 2016, GRAN PREMIO MOTUL DE LA REPÚBLICA ARGENTINA, Yonny Hernandez, Pull & Bear Aspar Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›