Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I test di Jerez aprono la decima stagione della Rookies Cup

I test di Jerez aprono la decima stagione della Rookies Cup

I tre giorni di test in Andalusia aprono il decimo anno della Red Bull MotoGP Rookies Cup.

Mentre l’ex rookie Brad Binder è in leader della classifica nel Campionato del Mondo Moto3™, Raúl Fernández e Ayumu Sasaki guidano la tabella tempi nei test a Jerez della Red Bull MotoGP Rookies Cup. Il campionato inizierà il 23 aprile proprio in Andalusia e sarà il decimo anno per la competizione dedicata ai giovani esordienti. Entrambi i piloti sono visti come favoriti dopo una serie di belle battaglie nella scorsa stagione con Fernández determinato a iniziare la sua annata con una performance migliore delle 2015.

“Non un bel ricordo quello della gara inaugurale del 2015”, ha spiegato il quindicenne spagnolo. “Non ero soddisfatto dell’assetto della mia moto. Ora però è completamente diverso e ho una grande fiducia. Nei test non sto spingendo al limite e in gara farò sicuramente di più. Non vedo l'ora del GP su questa pista, tra poche settimane, so che Sasaki sarà il mio avversario più temibile”.

Le matricole

Per Fernández e altri dodici rookies la competizione non ha segreti ma per altri unici nuovi arrivati c’è ancora tutto da scoprire e da imparare. “Sì”, ammette il quattordicenne ceco Filip Salač. “Sono andato molto più veloce nel secondo giorno di prove e abbiamo capito che l’assetto della moto non andava bene, ho faticato un po’ e ho dovuto lavorare molto. Un peccato che oggi la posta sia bagnata ma siamo riusciti comunque a provare qualche cosa di interessante in vista della stagione”.

Il coach Gustl Auinger è certamente soddisfatto: “Abbiamo un bel gruppo quest’anno e sono stato particolarmente colpito da come i nuovi arrivati abbaiano subito preso confidenza con la velocità. Sarà interessante vedere quali progressi faranno visto che la maggior parte di loro è già migliorata molto”.

Concentrati sull’obiettivo

Per il coach Dani Ribalta è significativo come le nuove leve abbiano gestito le condizioni insidiose della pista nell’ultimo giorno di test, “Questi ragazzi hanno dimostrato la massima concentrazione, è la chiave per essere veloci e crescere come piloti”.

Il miglioramento più grande è stato fatto da Walid Soppe, sedicenne olandese che l’anno scorso ha chiuso la coppa al sedicesimo posto e quest’anno ha terminato i test andalusi al quarto posto. “Sono molto felice, mi sento completamente diverso allo scorso anno. Credo che la stagione passata sono stato troppo distratto; quest’anno ho tutto più sotto controllo. È questo l’assetto della moto che mi serve; non mi sono mai trovato così bene nel 2015 e non sapevo bene quale fosse il mio obiettivo, ora si”.

Rory Skinner è un altro talento che nel 2016 potrà dire la sua nella competizione. “Sarebbe bello iniziare la stagione come ho terminato quella scorsa ad Aragon”. Il 14enne scozzese ha conquistato un doppio terzo posto alla fine della sua prima stagione nella Rookies Cup. “Parto tra i primi cinque e devo iniziare a costruire la mia annata da qui. Il test è andato molto bene e sono soddisfatto, ho più feeling rispetto al 2015 e sul bagnato dell’ultimo giorno a Jerez ero a mio agio”. 

Tags:
RookiesCup, 2016

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›