Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

MotoGP™, le libere in Texas vanno a Marquez

MotoGP™, le libere in Texas vanno a Marquez

Si chiude il venerdì di libere sul COTA, nella massima cilindrata il più veloce è Marquez. Bene Iannone, secondo, e terzo Viñales.

Primo verdetto ad Austin per la massima cilindrata, il migliore delle libere del venerdì è Marc Marquez, Repsol Honda mentre Andrea Iannone, Ducati Team anticipa Maverick Viñales, Suzuki Ecstar, al secondo posto. Quarto Scott Redding sulla GP 15 non ufficiale. Le M1 di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sono al quinto e al sesto posto.

I piloti della classe regina escono in pista per le seconde prove libere del venerdì. Come nella FP1 è Marc Marquez, Repsol Honda, prende la via della pista per primo. Tre minuti per scaldare le mescole su un tracciato già gommato e che presenta in molti punti visibili segni neri degli pneumatici.

Quasi tutti i piloti nelle FP2 montano gomme soft davanti e dietro, Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha ha scelto inizialmente la media sull’anteriore

Maverck Viñales, Suzuki Ecstar, inizia subito a spingere forte e a migliorare le sue prestazioni della FP1, il pilota di Figueres segna il terzo tempo quando a comandare la classifica è Scott Redding, Ducati Octo Pramac e Jorge Lorenzo. Valentino Rossi, compagno di scuderia di Lorenzo, raggiunge la vetta provvisoria con il tempo di 2:05.324s.

Ma a 35 minuti dalla fine le prime posizioni cambiano e Andrea Dovizioso mette la sua Desmosedici davanti a tutti nella classifica provvisoria, 2.05.288s è il miglior passaggio del pilota del Ducati Team; si affaccia al terzo posto Marquez, Rossi rimane secondo ma qualche giro dopo scavalca il ducatista con il miglior giro di 2:05.088s.

Bella sorpresa per Aprilia, Stefan Bradl è quarto a 0.908s dal Dottore nella classifica momentanea, poi Redding e Lorenzo. Il maiorchino prova un passaggio veloce e nel secondo riferimento è sotto al tempo del compagno di box e rivale, è il nuovo pilota di vetta con il miglior tempo di 2:04.966s. Ma il numero 93 HRC sigla ancora primato della tabella tempi, 2:04.560s è il suo crono migliore prima di cadere alla curva 20.

Al secondo posto intanto sale il portacolori Suzuki numero 25 mentre i piloti si preparano alle battute finali quando mancano 15 minuti alla fine. Andrea Iannone, Ducati Team, segna i migliori intertempi ma al traguardo è secondo e strappa la posizione a Viñales.

Lorenzo a 7 minuti dalla fine prova ad insidiare il primato di Marquez ma è solo quarto quando il pilota Honda abbassa ancora il suo tempo a 2:04.034s. Cade Eugene Laverty alla curva 2 e lascia le prove.

Rossi scivolato oltre la decima posizione recupera ed è quinto a 0.940s e a fine giornata sarà sesto. Il migliore delle prime libere in Texas resta Marquez seguito da Iannone e Viñales. Un ottimo Redding è quarto davanti a Lorenzo che chiude il quintetto di testa a 0.870s dal connazionale HRC. Gli altri italiani: Dovizioso è nono e Michele Pirro, Octo Pramac Yakhnich, è dodicesimo. 

Le FP3 della massima cilindrata partiranno sabato 9 aprile alle 9:55 locali.

I risultati delle prime libere sul COTA sono consultabili qui.

Tags:
MotoGP, 2016, RED BULL GRAND PRIX OF THE AMERICAS, FP2, Andrea Iannone, Maverick Viñales, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Team SUZUKI ECSTAR, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›