Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

In Texas Marquez firma anche la pole

In Texas Marquez firma anche la pole

Il pilota di Cervera è primo delle Q2, imprendibile dal venerdì libere. Le M1 sono in prima fila con Rossi terzo.

Le qualifiche in Texas si concludono con la pole di Marc Marquez, team Respsol Honda. Il pilota spagnolo ha praticamente dominato dalla prima sessione di libere ad Austin e in gara scatterà dalla prima posizione affiancato dai portacolori Movistar Yamaha Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Andrea Iannone del team Ducati conquista la quarta piazza davanti a Maverick Viñakles, Suzuki Ecstar ma il numero 29 dovrà scontare la penalità ricevuta in Argentina.

Anche le FP4 sono state nel segno di Marquez tallonato da vicino dalle M1. Nelle seconde qualifiche inoltre entrano Aleix Espargaro, Suzuki Ecstar e Bradley Smith, Monstar Yamaha Tech3 come primi più veloci delle Q1. Le Q2 della classe regina iniziano con la pioggia ormai lontana, il clima mutevole ha caratterizzato le libere della classe mediana e le qualifiche della 250cc influenzando in parte anche lo svilupparsi della tabella tempi.

Andrea Dovizioso, Ducati Team, è il primo ad uscire dai box lo anticipa in pista Lorenzo seguono gli altri tra cui il leader di Austin fino ad ora, Marquez. Rossi esce con Maverick Viñales. L’iridato in carica parte subito con grande convinzione e segna il primo tempo a referto, 2:03.613s. Il suo miglior giro del fine settimana fatto a gomme non totalmente calde. Marquez prova subito a prendere il primato ma non ci riesce, è secondo con Dovizoso terzo e quarto provvisorio Cal Crutchlow, LCR Honda. Il numero 93 Honda ci riprova e si mette in testa alla tabella crono: 2:03.188s quando Rossi prova il suo giro veloce, è terzo a 1.167s dallo spagnolo HRC. In queste fasi sembra che solo il maiorchino riesca a tenere il ritmo altissimo di Marquez.

Lorenzo a quattro minuti dalla fine prova a strappare la vetta al rivale, primi intertempi più bassi di quelli del numero 93 ma resta dietro di 0.069s. Marquez gli risponde provando a rafforzare il suo primato. Andrea Iannone è terzo ma il Dottore prova a salire e ruba la posizione al ducatista numero 29. Il pilota di Vasto conquista la quarta piazza ma sarà penalizzato di tre posizioni dopo la manovra giudicata scorretta durante il GP di Argentina e che ha causato la caduta del suo compagno di box.

Fasi cruciali delle qualifiche, Marquez riprova il suo terzo giro veloce ma non si migliora, finisce le Q2 però sempre più primo e con la pole numero 32 nella classe regina, 60 primi posti in partenza in carriera confermando il suo strapotere sulla posta americana.

In prima fila partiranno le due M1 di Lorenzo e Rossi mentre Andrea Dovizioso, Ducati Team, partirà settimo e Michele Pirro, Octo Pramac Yakhnich 17esimo.

La gara della classe regina scatterà domenica alle 14:00 ora locale.

I tempi delle qualifiche e la griglia di partenza della gara in Texas sono consultabili qui.

Tags:
MotoGP, 2016, RED BULL GRAND PRIX OF THE AMERICAS, Q2, Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Movistar Yamaha MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›