Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hernandez: “Non è dove vorremmo essere”

Hernandez: “Non è dove vorremmo essere”

Il pilota colombiano è a tre punti iridati dopo le prime quattro gare stagionali. A Jerez è quindicesimo con un punto.

Il colombiano Yonny Hernandez del team Aspar MotoGP conclude la gara spagnola al quindicesimo posto conquistando un punto. Ora per lui sono tre lunghezze iridate con il penultimo in campionato. Come ammette lo stesso pilota Ducati le speranze di inizio stagione erano diverse. Hernandez ha accusato diversi problemi con le gomme Michelin e il giorno dopo il GP è tonato sulla pista andalusa per i test ufficiali della classe regina che lo hanno visto migliorare di oltre un secondo il suo ritmo del GP. Il pilota sudamericano ha completato un totale di trentotto giri concludendo la sua prova con il dodicesimo tempo di 1:40.351s.  

Yonny Hernandez: “Una gara molto difficile per noi perché abbiamo avuto un ritmo lento, lo stesso ha caratterizzato tutto il fine di settimana a Jerez. Ho fatto fatica e ho avuto delle brutte sensazioni sulla ruota davanti, non siamo dove vorremmo essere”, sui test aggiunge. “I test sono stati positivi perché abbiamo migliorato il passo di gara e siamo riusciti a girare più velocemente di domenica; abbiamo riscontrato un miglioramento che speriamo di mantenere in Francia. I tempi più bassi sono arrivati la mescola dura sul posteriore e abbiamo provato i nuovi pneumatici anteriori Michelin, mi hanno soddisfatto. Ora resta da vedere come si comportano sulle lunghe distanze”.

 

Tags:
MotoGP, 2016, GRAN PREMIO RED BULL DE ESPAÑA, RAC, Yonny Hernandez, Pull & Bear Aspar Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›