Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Quattro vincitori in quattro gare, chi sarà il prossimo?

Quattro vincitori in quattro gare, chi sarà il prossimo?

Il tracciato di Le Mans è stato sempre palcoscenico di gare emozionati, chi sarà il migliore della quarto di litro questa stagione?

Ogni gara del Campionato del Mondo Moto3™ 2016 ha riservato grandi sorprese. Con il GP di Francia si giunge al quinto appuntamento stagionale e sul gradino più alto del podio sono saliti quattro piloti diversi. Sintomo di una classe leggera combattuta più che mai e di una grande lotta dietro il leader del campionato Brad Binder, Red Bull KTM Ajo che si è aggiudicato spettacolarmente l’ultimo appuntamento a Jerez.

Da ultimo sulla griglia di partenza il sudafricano si è lanciato in una rimonta che lo ha portato sul gradino più alto del podio. Un’ impresa che ha segnato anche un record visto che il numero 41 KTM è stato il primo del suo paese a vincere un GP della massima serie. La vittoria andalusa ha rafforzato Binder al vertice della classifica iridata e ora si trova a 15 punti da Jorge Navarro, pilota Estrella Galicia 0,0.

Lo spagnolo adesso cercherà di colmare il distacco già a partire dalla gara transalpina provando soprattutto a salire sul gradino del podio più alto per la prima volta questa stagione. Nel 2016 Navarro non è mai sceso oltre l’ottava posizione ma non ha ancora vinto e il GP di Francia sarà il suo secondo in carriera. Qui proverà ad essere il migliore per far sua la testa della classifica iridata.

Terzo in campionato è Romano Fenati, SKY Team VR46, che a Jerez non è andato oltre la settima posizione ma che ha già vinto una gara sul tracciato texano del COTA. L’italiano si trova attualmente a 30 punti dal primo e precede il suo compagno di scuderia Nicolò Bulega che lo tallona al quarto posto con 36 punti grazie alla bella prova andalusa.  

Come a Jerez, oltra al rookie dello SKY team VR46, anche altri piloti potranno far bene. Tra questi Joan Mir di Leopard Racing, Aron Canet di Estella Galicia 0,0 e Khairul Idham Pawi portacolori del team Honda Asia; tutti e tre non saranno alla loro prima gara su questa pista che, se bagnata dalla pioggia, potrebbe essere il ring perfetto per il malese di Honda.

Francesco Bagnaia e Mahindra hanno sempre fatto bene a Le Mans; il tracciato si adatta alle caratteristiche della MGP30 e il numero 21 Aspar Team può cercare di ripetere la buona prova del 2015 quando andò a podio al debutto nella categoria; Bagnaia però punta a migliorarsi per dare alla moto italo-indiana la prima vittoria.

Il GP di Francia sarà caratterizzato anche dal desiderio di costanza di Niccolò Antonelli, scuderia Ongetta-Rivacold, come dall’obiettivo del podio di Enea Bastianini del team Gresini Moto3 che in questo inizio di stagione si è solo avvicinato alle posizioni che contano. Dati tra i favoriti per la vittoria finale, entrambi sono partiti con il piede giusto e dovranno proseguire nel loro impegno per la conquista del titolo.

Jules Danilo, compagno di box di Antonelli, arriva al GP di casa forte della sua condizione migliore; sempre vicino alla decima posizione ha conquistato già più punti di tutto il 2015. Di differente inizio e molto più buia è per ora la stagione di Fabio Quartararo; il francese di Leopard Racing affronta la gara transalpina come se fosse la sua prima del 2016. In fine Alexis Masbou sulla Peugeut del team MC Saxoprint che cercherà i primi punti davanti al pubblico di casa.

La classe leggerà sarà impegnata sulla pista di Le Mans dalle 9:00 locali di venerdì 6 maggio quando prenderanno il via le prime sessioni di libere del GP di Francia. Insieme alla classe Moto3™ sarà protagonista anche il CEV che scenderà in pista sabato 7 maggio.

Tags:
Moto3, 2016, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›