Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Smith: “Inutile esprimere la mia frustrazione”

Smith: “Inutile esprimere la mia frustrazione”

Al GP di Francia il britannico di Monster Yamaha finisce la gara nella ghiaia. La delusione è grande ma si guarda avanti.

Finisce con caduta anche il GP francese di Bradley Smith che durante il ventesimo giro sul circuito di Le Mans scivola alla curva 5. Il giovane britannico di Monster Yamaha Tech3 aveva iniziato la sua gara dalla seconda fila della griglia di partenza dopo un costante fine settimana di buone prestazioni per lui e per il team satellite di Iwata come dimostrato anche dal quarto tempo di qualifica del suo compagno di scuderia Pol Espargaro. Alla fine del primo giro Smith è in lotta con Valentino Rossi tenendo lo stesso ritmo del Dottore. Poi scende al settimo posto e qualche giro dopo cade. La sfida con il compagno di scuderie per essere il miglior pilota non ufficiale è posticipata al prossimo appuntamento in calendario, il GP d’Italia al Mugello.

Bradley Smith: “Inutile dire che è stato un fine settimana frustrante soprattutto perché era uno dei migliori che ho interpretato quest’anno. Ho tenuto un buon ritmo nei primi dieci giri, accusano solo un momento critico quando ero vicino a Pedrosa e lì ho perso un po’ di tempo. Tuttavia il mio ritmo è ritornato ad essere buono così mi sono concentrato tentando di migliorare i miei crono. Sarebbero arrivate anche le posizioni con questo passo. Stavo inseguendo Aleix e Pol (Espargaro, ndr) quando la mia gomma anteriore ha iniziato ad avere prestazioni non ottimali. Ho perso poi aderenza alla curva 5 e la mia gara è finita. Sono molto deluso ma credo ancor di più lo sia la mia scuderia; sarebbe stato bello poter festeggiare qualche cosa in questo GP francese, per il mio box era la gara di casa”. 

Tags:
MotoGP, 2016, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, RAC, Bradley Smith, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›