Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ono, primato del venerdì al Mugello

Ono, primato del venerdì al Mugello

Sul circuito del Mugello la seconda sessione di libere della classe leggera è nel segno del giapponese su Honda. Bene i corridori di casa.

Il sesto atto della Moto3™ 2016 è iniziato; le libere del venerdì al GP d’Italia si chiudono nel nome di Hiroki Ono del team Honda Asia che comanda la classifica combinata del primo giorno al Mugello. Buone prove per i corridori di casa, Francesco Bagnaia di Aspar Team è secondo e Fabio Di Giannantonio, team Gresini, è terzo.

La seconda sessione di prove inizia nel primo pomeriggio toscano e le primi fase sono caratterizzate dall’uscita in pista di quasi tutti i piloti su un tracciato ormai totalmente asciutto dopo la pioggia della nottata e del giorno prima. La mattina si è conclusa nel segno di Khairul Pawi, Honda Team Asia, primo della FP1.

I protagonisti della classe minore, complici le migliori condizioni della pista, segnano dai primi giri già tempi molto più bassi rispetto alla FP1. 2:02.018s il crono di riferimento segnato dal portacolori Aspar Jorge Martin subito battuto dai corridori di casa Romano Fenati e Andrea Migno, SKY Team VR46; sale bene la classifica anche Andrea Locatelli, Leopard Racing e il leader della classifica iridata, Brad Binder. Il pilota Red Bull KTM nella prima sessione è rimasto prudentemente nel basso classifica, senza spingere sulla pista ancora umida. Ora si appresta ad essere uno dei protagonisti del GP italiano con il primo crono di 2:00.110s poi battuto dal tempo di 2:00.025s di Fenati.

In questa seconda sessione più o meno tutti i piloti di alta classifica si affacciano in vetta come Niccolò Antonelli, Ongetta-Rivacold e Enea Bastianini, Gresini Racing. Ora terzo e settimo a meno 25 minuti dalla fine. In mezzo ai due, Nicolò Bulega, SKY Team VR 46, Hiroki Ono e Jorge Navarro, Estrella Galicia 0,0. Ottimo terzo tempo temporaneo per Di Giannantonio, compagno di box di Bastianini subito in vista ma scavalcato da Ono.

Binder torna in testa con il tempo di 1:59.159s seguito sempre da pilota ascolano e al terzo posto Antonelli che si migliora fino al secondo posto. Nuovo terzo a meno nove minuti dal termine è Bastianini poi Locatelli e Fenati che scivola al quinto posto. Ma la classifica cambia ancora e il primato diventa giapponese con Ono che fissa il miglior crono di 1:58.762s in alto alla tabella tempi. Il nipponico di Honda partì dalla prima fila di gara nel 2015 al Mugello e si migliora nei passaggi seguenti, 1:58.489s che alla fine sarà il primo tempo del venerdì. Alexis Masbou, team Peugeot Saxoprint, abbandona la moto a bordo pista in balia di problemi meccanici.

Ultimi quattro minuti e battute finali, molti piloti provano ad attaccare il tempo di Ono come Di Giannantonio che sale al secondo posto e lo stesso Binder che però trova del traffico e non riesce a raggiungere il miglior crono. La vetta non cambia e il pilota Honda è primo, nuovo secondo è Bagnaia, terzo definitivo Di Giannantonio, quarto il sudafricano su KTM e, a chiudere le prime cinque posizioni, Navarro a 0.524s

Tutti i tempi delle FP1 e FP2 della classe leggera sono consultabili qui.

Sabato prenderanno il via le terze prove libere e, a seguire, le qualifiche della cilindrata più bassa. L’appuntamento è per le 9:00 italiane.

Tags:
Moto3, 2016, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, FP2, Hiroki Ono, Honda Team Asia

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›