Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Conferma Iannone, dominatore delle libere

Conferma Iannone, dominatore delle libere

Terza sessione di libere per la classe regina e il più veloce è ancora il numero 29, Marquez tiene il passo davanti alla Suzuki.

Andrea Iannone, team Ducatai, il più veloce delle libere al GP d’Italia con il primo tempo anche nella FP3. Il pilota di Vasto è l’unico a stare sull’ 1:46s seguito da Marc Marquez, Repsol Honda e da Maverick Viñales, team Suzuki Ecstar.

Metà mattinata al Mugello e in pista scendono i protagonisti della classe regina per la terza sessione di libere al GP d’Italia. Ottime condizioni della pista e il cielo che definitivamente è sgombero dalle nuvole caratterizzano l’inizio del sabato, giorno di prove e di qualifiche. Da battere c’è il miglior crono di Andrea Iannone, Ducati Team, raggiunto nella FP2 del venerdì. Subito da segnalare la caduta di Tito Rabat, Estrella Galicia 0,0 VDS, che scivola alla curva 13 nei giri iniziali. Il rookie della categoria è sottoposto immediatamente ad accertamenti medici e gli sarà diagnosticata la rottura della clavicola.  

Nuovo casco per Valentino Rossi che come sempre al Mugello sfodera nuove livree, stessa cosa anche per Adrea Dovizioso, pilota Ducati ufficiale e Iannone. Sulle principali protezioni del numero 46 e 29 sono ben visibili due bandiere italiana, omaggi al GP di casa.

Maverick Viñales, pilota Suzuki Ecstar, migliora il suo tempo e sale al secondo posto distante di 0.151s dal crono riferimento del pilota di Vasto. Ma è Marc Marquez, team Repsol Honda, a conquistare la nuova vetta delle libere: 1:47.579s per il pilota HRC che nella prima giornata di prove è sembrato leggermente attardato rispetto ai migliori ma adesso si presenta in ottime condizioni.

Dopo dieci minuti dall’inizio delle terze libere i piloti sono principalmente alla ricerca delle condizioni migliori per le fasi finali. Con solo le prime tre posizioni della classifica ad essere mutare. Anche le prove della classe regina, come quelle della Moto3™, sono caratterizzate dalla cadute; anche Pol Espargaro, Monster Yamaha Tech3 scivola alla curva 13 senza conseguenze ed è pronto a ripartire.  

Quando mancano otto minuti alla fine delle terze libere esce in posta Jorge Lorenzo. Il pilota Movistar Yamaha nelle prime prove è sembrato l’unico ad essere vicino alla Ducati ed ora è printo per il primato. Al secondo posto sale il suo compagno di box e rivale, Rossi sigla il crono di 1:47.620s provando a migliorarsi nel giro successivo. Ma il maiorchino a spodestare Marquez dalla vetta, 1:47.546s il crono del numero 99 mentre al quarto posto sale Michele Pirro, Ducati Team, quarto.

Marquez sembra aver trovato le condizioni ottimali ed è nuovamente il più veloce prima di essere spinto al secondo posto dal fulmine Andrea Iannone che sigla un 1:46.991s vicino alla sua best pole del 2015. Ma sono le Ducati a dominare sulla pista del toscana, Yonni Hernandez, porta la sua GP 14.2 al terzo posto temporaneo e Danilo Petrucci, la sua GP15 al quinto dietro a Lorenzo. Ottimo secondo GP per il corridore Otco Pramac. Nelle fasi finali da segnalare Viñales che sale al terzo posto definitivo spingendo la sua Suzuki a ridosso della RC213V di Marquez. Rossi è ottavo.

I primi dieci accedono direttamente alle Q2, i restanti si giocheranno le ristanti posizioni in griglia nelle Q1 che inizieranno alle 14:10 ora locale. A seguire le seconde qualifiche alle 14:35.

Clicca qui per i risultati delle FP3.

Tags:
MotoGP, 2016, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, FP3, Andrea Iannone, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›