Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi, zampata da pole al Mugello

Rossi, zampata da pole al Mugello

Il Dottore conquista la pole al GP d' Italia e partirà davanti a Viñales e a Innone. Marquez e Lorenzo sono in seconda fila.

I dodici migliori delle libere si sfidano per l’alta griglia di partenza al GP d’Italia ed il migliore è Valentino Rossi che con un giro super si impone sul missile Ducati pilotato da Andrea Innone e dominatore fino alla qulifiche. Al secondo posto l’ottimo Maverick Viñales e le speranze Suzuki Ecstar.

Le Q2 partono con l’ingresso di Aleix Espargaro, Suzuki Ecstar e Scott Redding, Octo Pramac Yakhnich come due migliori delle Q1 a giocarsi le prime dodici posizioni in griglia di partenza nei 15 minuti di Q2. Andrea Dovizioso, Ducati Team, lotta contri i problemi al collo che lo hanno frenato anche nel venerdì di libere e alla fine sarà solo terzo delle prime qualifiche, tredicesimo in griglia di partenza.

Fasi inziali con i protagonisti della classe regina che uno a uno prendono la via della tracciato con condizioni climatiche ottime, 27 gradi la temperatura della pista, 40° quella dell’asfalto e un nessuna nube in cielo. La lotta per la pole della massima cilindrata può partire.

Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha è il primo ad uscire dai box seguito da altri piloti. Primo giro di studio e si parte alla caccia della pole, con Iannone negli scarichi della M1 numero 99. Marc Marquez, Repsol Honda, segue a distanza. È il pilota Ducati Team a segnare il primo miglior crono, 1:46.727s, seguono i due spagnoli con quarto Danilo Petrucci del team Octo Pramac Yakhnich. Valentino Rossi e Maverick Viñales si lanciano nel loro miglior crono, il numero 25 è secondo e il Dottore ottavo provvisorio.

A metà qualifiche domina sempre il pilota di Vasto che spinge ancora per cementare la sua posizione; e abbassa ancora il crono, 1:46.607s sempre più uomo pole al Mugello ma il finale sarà da forti emozioni. Lorenzo ci prova ma è solo quarto. Viñales e Marquez sono ancora secondo e terzo quando Dani Pedrosa, pilota HRC, scavalca Petrucci al quinto posto, poi ripreso dal numero 9 su GP15. Rossi è per ora ottavo, rientra e si prepara per la bagarre finale.

Piloti ai box e di nuovo in pista per gli ultimi due minuti di qualifiche. Il Dottore fa un giro super e lancia la zampata, nuova pole che spodesta il missile Ducati dalla prima piazza della griglia di partenza italiana con il crono di 1:46.504s. Il tifo del Mugello esplode per la 63esima pole del nove volte iridato. Rossi resiste prima a Marquez che si posiziona in seconda fila con il quarto tempo, poi al giro forte di Viñales, suo futuro compagno di box e secondo davanti a Iannone. Anche Lorenzo si lancia alla conquista della pole ma è quinto. Petrucci invece partirà dalla nona posizione, ottima prova al suo secondo GP mentre Michele Pirro, terzo pilota del team Ducati, scatterà dalla undicesima piazza.

Alle 14:00 ora italiana prenderà il via la gara, sesto appuntamento della stagione.

La griglia di partenza della massima cilindrata è consultabile qui.

Tags:
MotoGP, 2016, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Q2, Valentino Rossi, Movistar Yamaha MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›