Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
17 giorni fa
By Aprilia Racing Team Gresini

Lowes, primi passi con l’Aprilia

Il britannico impegnato con la RS-GP sulla pista di Misano. “Un’esperienza che non dimenticherò mai”, ha detto. Dal 2017 il salto nella classe regina con la moto di Noale.

Sam Lowes ha provato per la prima volta la Aprilia RS-GP in vista del suo esordio nella classe regina del Campionato del Mondo MotoGP™ 2017. L’occasione è arrivata a Misano, nel corso di una due giorni di test condotti dal test team Aprilia sul circuito romagnolo. Curiosamente anche Casey Stoner era impegnato nei test del prototipo italiano concorrente, la Ducati DesmosediciGP, sulla stessa pista. Lowes ha preso confidenza con la RS-GP a partire dalla mattinata di mercoledì; la primissima uscita del binomio futuro nella massima serie è durata due giri, giusto il tempo di assaggiare per la prima volta la potenza di una MotoGP™, i freni in carbonio, il pacchetto di elettronica che governa il V4, il cambio e naturalmente le gomme Michelin. Poi, presa confidenza, i passaggi sono arrivati a sessanta.

La seconda giornata lo ha visto continuare la conoscenza di una moto profondamente diversa dalla sua Kalex in Moto2™ e, alla fine con 69 giri messi a consuntivo nel secondo giorno, la soddisfazione di tutti èper questo primo contato è stato grade. A Misano è sceso in pista anche il collaudatore Mike Di Meglio che ha continuato lo sviluppo della RS-GP dopo le belle prove offerte dai piloti ufficiali Alvaro Bautista e Stefan Bradl nelle ultime due gare iridate a Barcellona ed Assen. Le novità testate hanno riguardato principalmente nuove componenti della ciclistica e delle strategie di gestione elettronica.

Romano Albesiano, responsabili Aprilia Racing: “E’ andata bene, direi che meglio di così non si poteva iniziare. Sam è salito su una moto mai vista prima, dovendo gestire una serie di novità che vanno dalla potenza disponibile ai freni in carbonio. Si è trovato subito bene e si è anche dimostrato molto analitico e preciso nel dare indicazioni alla squadra e come metodo di lavoro. Naturalmente non abbiamo badato ai tempi ma, anche da quel punto di vista, siamo molto contenti di questa due giorni. Con Mike abbiamo continuato il programma di sviluppo della RS-GP concentrandoci in particolare su nuove parti di ciclistica e lavorando sulla gestione elettronica, soprattutto per quello che riguarda l’erogazione della coppia. Ovviamente porteremo subito in gara ogni soluzione che si dimostri efficace”.

Sam Lowes: “I primi giri sulla Aprilia RS-GP sono stati un'esperienza che non dimenticherò mai. Quando ho aperto il gas è stata incredibile la velocità che ho percepito, è stato un feeling meraviglioso. Già dal secondo run ho iniziato a gestire meglio la potenza e ho cercato di capire come meglio sfruttarla. Le novità erano tante e mi hanno tutte stupito: le prime sono senza dubbio la potenza e la velocità, poi i freni in carbonio, la terza è il cambio ad innesti continui, veramente incredibile, e la quarta è ovviamente l'elettronica con la quale mi sono trovato subito molto bene. E poi la RS-GP mi ha sorpreso con una maneggevolezza che non mi aspettavo, tanto che la notte prima del test ero molto nervoso perché mi immaginavo una moto molto più cattiva da guidare e invece non è stato così, anche se niente è facile su una moto della massima cilindrata. Da ultimo voglio sottolineare la bella intesa che ho trovato con tutto il team. Insomma, è andata proprio bene”.