Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
2 giorni fa
By motogp.com

Bastianini sigla il miglior tempo nella FP1 a Brno

L’undicesimo GP dell’anno si apre con le prime libere della classe leggera, il più veloce è il riminese su Honda.

La prima sessione di libere a Brno si chiudono con il miglior crono Enea Bastianini, team Gresini Racing. Jorge Martini, Pull&Bear Aspar Mahindra è secondo davanti a Brad Binder, leader iridato della scuderia Red Bull KTM Ajo.

Un cielo coperto dalle nuvole e una temperatura di sedici gradi accolgono i protagonisti della classe leggera sul tracciato di Brno. La nebbia avvolge la pista ceca nella prima mattinata ma i piloti della quarto di litro escono tutti in pista per la prima sessione di libere. Notizia della giornata, l’esclusione definitiva di Romano Fenati. Il rapporto tra il pilota ascolano e la sua scuderia, lo SKT Team VR46, si è concluso dopo il sabato di qualifiche a Spielberg e la sospensione temporanea per motivi disciplinari è diventata rottura.

Primo tempo a referto quello di Aron Canet, scuderia Estrella Gallicia 0,0 ma lo spagnolo deve lasciare la prima posizione provvisoria al crono del leader della classe; Brad Binder mette a referto un 2:11.173s ma subito è scavalcato da altri corridori. Nelle fasi iniziali si mette in evidenza il pilota di casa Jakub Kornfeil, Drive M7, che si posizionerà per diversi passaggi al quarto posto mentre il nuovo pilota più veloce è Nicolo Bulega, 2:10.096 per il giovane di Montecchio Emilia dietro di lui Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing e il compagno di scuderia Andrea Migno. In ripresa Jorge Navarro, secondo in campionato e compagno di scuderia di Canet è nelle prime dieci posizioni. A meno 27 minuti dalla fine la classifica tempi è dominata da Gabriel Rodrigo, RBA Racing ma il giro sul tempo di 2:09.602s a firma Binder torna ad essere il più basso.

A metà della prima sessione di libere sale al comando Migno e conferma il buon passo dei piloti SKY sulla pista della Moravia: Francesco Bagnaia, il pilota Pull&Bear Aspar e quarto in campionato è al tredicesimo posto della tabella tempi quando Phillip Oettl, portacolori Schedl GP, sale al terzo posto.  Enea Bastianini, pilota Gresini Racing e quinti iridato per ora è a metà classifica ma verrà fuori nelle battute finali. Prima caduta della giornata, Hiroki Hondo perde l’anteriore alla curva 7 e scivola sull’asfalto, nulla di grave per il piota Honda Team Asia. Cade alla curva 13 anche Adam Norrodin, Drive M7.

La classifica si stabilizza e il primo è sempre Andrea Migno ma quando mancano sei minuti alla fine il leader iridato del team Red Bull KTM Ajo sale di nuovo al comando con il tempo di 2:09.023s al quale segue il crono di Bagnaia che dalla top ten entra nelle posizioni che contano a 0.337s. Cade il connazionale Nicclò Antonelli, Ongetta Rivalcol, scivolando alla curva 7. Kornfeil è deciso a far bene davanti al suo publico, per pochi secondi conquista la vetta della FP1 ma è subito ricacciato al secondo posto dal sudafricano numero 41 con il tempo di 2:08.712s. Joan Mir, portacolori Leopard Racing e vincitore dell’ultimo GP in Stiria è ventesimo e staccato di oltre 2 secondi dal rivale battuto al Red Bull Ring. Ma è tutta la scuderia nero celeste a far fatica in queste fasi iniziale di GP della Repubblica Ceca con Fabio Quartararo e Andrea Locatelli dietro lo spagnolo. Alla fine saranno fuori dalle prime dieci posizioni.

Battute conclusive Jorge Martin strappa il primato a Binder prima di essere costretto alla seconda piazza da Bastianini che sigla il miglior passaggio della mattinata, 2:08.515s. Terzo è Binder poi Kornfeil e Navarro. Al sesto posto l’ottimo Bulega davanti a Bagnaia e a Migno.

I tempi della prima sessione di libere per la Moto3™ sono consultabili qui.

Alle 13.10 locali prenderà il via la FP2.

Support for this video player will be discontinued soon.

#CzechGP: FP1 Moto3™