Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
22 giorni fa
By Movistar Yamaha MotoGP

Rossi: “Sono state prove un po’ complesse”

Dopo la prima giornata di libere, al GP di Gran Bretagna il Dottore è sesto e alle prese con alcune novità tecniche sulla sua M1.

Valentino Rossi segna il sesto miglior tempo della combinata del venerdì a Silverstone. Le prime libere della dodicesima prova stagionale servono al numero 46 del team Movistar Yamaha per affinare le sensazioni con alcune nuove parti della sua M1 già testate nel post GP a Brno. Su tutte il nuovo telaio, evoluzione per la prossima stagione e il nuovo forcellone. Le gomme come sempre incidono molto sulle prestazioni delle libere e, con il mutare di clima e di temperatura, il Dottore prova diverse mescole in previsione della gara di domenica ma soprattutto delle più vicine qualifiche del sabato. Alla fine Rossi è a ridosso delle prime cinque posizioni e, con il suo miglior passaggio di 2:02.262s, è a 0.841s dal connazionale Andrea Iannone, pilota del Ducati Team e primo del venerdì mentre il distacco da Marc Marquez, rivale iridato di Repsol Honda e quinto in FP2, è di soli a 0.022s.

Valentino Rossi: “Oggi abbiamo provato il nuovo telaio e un nuovo forcellone più altri piccoli particolari. Alcune novità mi piacciono, altre meno. Sono state prove un po’ complesse anche per la scelta delle gomme. Tra la FP1 e la FP2 ha piovuto e la temperatura è cambiata, non è stato facile trovare la mescola migliore. La pista era un po’ sporca e la gomma si rovinava molto, dopo alcuni giri guidare diventava difficoltoso. Per le qualifiche dobbiamo trovate il giusto assetto. Alla fine tutti sono stati veloci con la gomme morbida e il mio miglior giro non è stato poi così male. Domano continueremo a lavorare sperando in un miglioramento delle condizioni meteo”.