Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
4 giorni fa
By motogp.com

FP1 a Misano, il Dottore è davanti

Rossi firma il miglior tempo nella prima sessione di libere davanti alla sorpresa Pol Espargaro. Terzo è Viñales davanti a Marquez.

Valentino Rossi sigla il miglior crono nella mattinata di venerdì al GP di San Marino. Il nove volte iridato del team Movistar Yamaha è seguito da Pol Espargaro, sorpresa del team Monster Yamaha Tech3. Terzo è Maverick Viñales, vincitore a Silverstone meno di cinque giorni fa, con Marquez e Lorenzo appena dietro. Il Ducati Team parte piano.

Il tempo atmosferico continua ad essere di piena estate sul tracciato di Misano Adriatica, anche la FP1 della classe regina si svolge sotto un cielo sereno con il termometro che supera già i 27 gradi. Iniziano i 45 minuti di prime libere della massima serie e in pista entra già un buon numero di piloti. Tra di loro due corridori del World Superbike, Alex Lowes con la scuderia Yamaha Tech3 e Javi Fores, con Avintia Racing. Rispettivamente in sostituzione di Bradley Smith e Loris Baz fuori per infortunio ma la loro FP1 sarà da bassa classifica.

Primo tempo a referto è quello del pilota Honda Jack Miller del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS, poi i crono si abbasseranno e davanti a tutti si pone Andrea Dovizioso; 1.34.014s per il pilota Ducati Team, seguito prima da Marc Marquez, Repsol Honda e poi da Valentino Rossi. La sfida tra i migliori della massima cilindrata è appena iniziata.

A meno trentacinque minuti dal termine cade Andrea Iannone. Il pilota del Team scivola sull’asfalto della curva 10, la moto si capovolge nella sabbia, il portacolori Ducati sarà sottoposto ad accertamenti nel centro sanitario del circuito e poi in ospedale. Dopo la caduta è sembrato essere cosciente ma i controlli saranno necessari per decretare o meno la sua partecipazione alla FP2. Dietro al pilota HRC si pongono i due fratelli Espargaro, Pol ed Aleix del team Suzuki Ecstar. Poi Michele Pirro, terzo pilota Ducati ufficiale. Per il momento il compagno di box di Rossi, Jorge Lorenzo è ottavo mentre cade alla curva 15 Eugene Laverty portacolori Pull& Bear Aspar.

In alto alla tabella tempi si alternano Maverick Viñales, Suzuki Ecstar e Dani Pedrosa portacolori HRC che resta primo con il tempo di 1:33.941s quando Marquez, suo compagno di box scivola senza conseguenze alla curva 10.

Lorenzo prova a scuotersi e si mette al secondo posto dietro al connazionale numero 26 Honda che intanto migliora ancora, 1:33.786s è il nuovo crono da primato di Pedrosa e, nelle posizioni di vertice, sale anche Cal Crutchlow, pilota LCR Honda e grande protagonista delle recenti gare. Ora è terzo a 0.203s da Pedrosa quando continua a fare bene Pol Espargaro che conquista la piazza d’onore temporanea per poi salire al comando della tabella. 1:33.642s per il pilota satellite Yamaha che resta primo nonostante Dovizioso provi ad insidiare il suo tempo ma è terzo poi spodestato da Pedrosa. Cade alla curva 13 Tito Rabat, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS e alla 10 stessa sorte per Danilo Petrucci, Ducati Octo Pramac.

A meno due minuti dalla fine il miglior tempo della FP1 lo segna Rossi, 1:33.605s per il Dottore che prova a migliorarsi ancora. il numero 46 è seguito sempre da Pol Espargaro che conferma la buona condizione della M1 sulla pista adriatica. A tempo scaduto il Dottore firma il miglior crono della FP1, 1:33.451s e chiude davanti al numero 44 Monster Yamaha e a Viñales la prima sessione di libere. Marquez e Lorenzo sono quarto e quinto mentre Pedrosa si attesta al sesto posto seguito da Dovizioso. Pirro e Petrucci segnano il quattordicesimo e il quindicesimo tempo mentre Iannone è diciassettesimo ma con pochissimi giri a referto.

Tutti i tempi della FP1 per la MotoGP™ sono consultabili qui.

Alle 14:05 la seconda sessione di libere.

Consigliati