Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
30 giorni fa
By motogp.com

Iannone OK, alla pista l’ultima parola

Per il pilota di Vasto esito positivo della visita medica al MotorLand. Ora c’è da provare a stare in sella, da lì si deciderà per la gara.

Andrea Iannone è stato sottoposto alla visita medica nel giovedì che apre il GP d’Aragona, l’esame ha dato parere positivo e The Maniac potrà partecipare al quattordicesimo appuntamento stagionale. Nel sabato del GP di San Marino, precedente appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP™, il pilota del Ducati Team ha rimediato un infortunio alla terza vertebra ed è stato costretto alla defezione; fino a poche ore dell’inizio dell’appuntamento al MotorLand la sua discesa in pista era in forse. I medici hanno detto che potrà correre ma adesso la parola passa all’impegnativa pista di Aragon dove lo sforzo è notevole tra curve veloci, forti staccate e bruschi cambi di pendenza; un tracciato che può fortemente incidere sulle prestazioni fisiche di piloti

“Secondo me il problema sarà semplicemente il dolore”, Iannone commenta il via libero dato dai medici. “Quando la schiena, o meglio, la colonna vertebrale subisce una compressione diventa una situazione critica. Se mi sforzo con le braccia, magari con un esercizio a terra, sento dolore. Bisogna capire molto quanto andrò a comprimere la colonna e quanta forza avrò bisogno di mettere; soprattutto quanto sarà sollecitato il punto infortunato. Se lo stress è contenuto potrò guidare tranquillamente ma in caso contrario abbiamo visto che non posso correre, il dolore sarà troppo forte”. 

Consigliati