Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass
News
24 giorni fa
By motogp.com

Hayden: “Non sono qui in vacanza”

L’intervista al campione del mondo e Leggenda MotoGP™. Oggi pilota WorldSBK, ma ad Aragon portacolori Estrella Galicia al posto di Miller.

Support for this video player will be discontinued soon.

Nicky Hayden è tornato!

Nicky Hayden torna nel Campionato del Mondo MotoGP™ con i colori del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS e correrà nel quattordicesimo appuntamento del 2016, il GP d’Aragona. L’americano questa stagione è pilota Honda nel WorldSBK dopo tredici anni nella massima competizione motociclistica mondiale e aver vinto, proprio nella categoria maggiore, il titolo iridato nel 2006 sempre con la moto dell’ala. Al MotorLand, Hayden sostituirà l’infortunato Jack Miller e motogp.com lo ha intervistaton in esclusiva il giovedì prima della libere.

- Cosa si prova ad essere ancora qui?

“Belle sensazioni e spero di poter dire lo stesso venerdì pomeriggio. Mi si è presentata l’occasione, non volevo rinunciare e ho, come sempre, una grande voglia di correre. Mi rendo conto che le novità rappresentate dalle gomme e dall’elettronica saranno delle variabili difficili da affrontare ma niente scuse! Mi impegnerò e proverò ad ottenere il miglior piazzamento possibile”.

Hayden guiderà la RC213V del team Estrella durante la pausa dai Round ma la determinazione del campione del mondo non è quella del semplice sostituto.

- Quali sono le differenze tra una fine settimana di gara in MotoGP™ e uno con le derivate di serie?

“Ciò che mi piace di più nel campionato al quale sto partecipando è che si corre due volte durante il fine settimana. Ma i prototipi della MotoGP™ sono una cosa incredibile, sicuramente molto più stabili e rigidi delle moto WorldSBK e, differenza principale, è la velocità; i rettilinei sembrano più corti nella classe regina”.

Il 'Kentucky Kid' potrà sicuramente sentire le differenze tra le due competizioni avendo già corso al MotorLand questa stagione durante il Round aragonese. 

- Cosa ti aspetti da questa sfida?

“La cosa più importante è cercare di capire le gomme. Parlando con gli altri piloti sembra che il comportamento delle Michelin sia diverso rispetto alle mescole che ho usato la scorsa stagione, soprattutto quella anteriore. È un discorso di sensazioni, ho già guidato con le gomme francesi ma in passato”.

- Una previsione?

“Difficile fare un pronostico, so che sarà molto dura. Sono tutti veloci ma ho tanta fiducia in me stesso. Di certo non sono venuto qui in vacanza o per indossare una tuta diversa. Voglio dare il massimo, spingere il più possibile in modo che il risultato possa giustificare il mio ingaggio al posto di Miller. Vedremo. La mia casa ora è il WorldSBK e i principali obiettivi della stagione sono lì, ma questa è una scuderia Honda e hanno bisogno di me. Cercherò di fare un buon lavoro”.

Dopo il GP d’Aragona Hayden tornerà alle derivate di serie per il Round a Magny Cours. La parte 2 dell’intervista al Kentucky Kid sarà pubblicata su WorldSBK.com prima della doppia gara francese.

Consigliati